/ Politica

Politica | 05 novembre 2019, 14:37

Approvata la Strategia di Area Interna per la valle Arroscia, fondi in arrivo dal primo gennaio per sanità, trasporti, scuola ed economia

Il sindaco di Pieve di Teco Alessandri: "Frutto di un grande lavoro silenzioso fatto in questi anni per un territorio che se lo merita e a cui noi sindaci vogliamo bene"

Pieve di Teco, capoluogo della Valle Arroscia

Pieve di Teco, capoluogo della Valle Arroscia

Svolta storica per la valle Arroscia. Dopo un lungo iter, durato circa cinque anni, si è finalmente arrivati all’approvazione della Strategia d’Area Interna da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Con nota ufficiale, datata 15 ottobre 2019, è arrivata comunicazione dal Dipartimento per lo Sviluppo Economico dell’avvenuta approvazione inoltrata al sindaco di Mendatica, referente per la valle, Piero Pelassa.

Tutti i comuni dell’Arroscia potranno così beneficiare di questo accordo quadro a partire dal primo gennaio e per i prossimi tre anni con l’effettiva attuazione della strategia di area interna. 3 milioni e 700 mila euro di fondi statali che verranno investiti in sanità, trasporti e scuole più altrettanti fondi europei regionali che verranno invece utilizzati per favorire lo sviluppo economico.
Un risultato importante per tutta la valle, frutto di un lavoro di squadra, di coesione territoriale e di comune obiettivo.

Massima soddisfazione per il sindaco di Pieve di Teco e presidente dell’Unione dei Comuni Alessandro Alessandri: “Questo è il frutto di un grande lavoro silenzioso fatto in questi anni per un territorio che se lo merita e a cui noi sindaci vogliamo bene. Finalmente alcuni risultati verranno toccati con mano dalla popolazione e non rimarranno semplici promesse. Mi riferisco ad esempio alle cose più immediate come l’infermiere di comunità o i corsi d’inglese per arrivare a quelle più complesse e utili per la comunità. Per noi questo risultato vuol dire felicità e grande soddisfazione per il tanto lavoro svolto con tutti i comuni, l’Anci, la Regione e la Presidenza del Consiglio. Ci ripaga della fatica fatta per arrivare fino a questo punto e avrà certamente una ricaduta importante su tutti i nostri cittadini”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium