/ Attualità

Attualità | 07 novembre 2019, 14:30

Imperia: un 'cavagno' di qualità in arrivo sui mercati nazionali e internazionali, Cia e le cooperative presentano 'Assapora la Riviera' (Foto e video)

Un progetto sostenuto dal programma europeo per lo sviluppo rurale 2014-2020

Imperia: un 'cavagno' di qualità in arrivo sui mercati nazionali e internazionali, Cia e le cooperative presentano 'Assapora la Riviera' (Foto e video)

"Creare un partenariato forte che possa valorizzare sui mercati nazionali e internazionali i prodotti della riviera". Questo l'obiettivo comune di Cia e delle cooperative Riviera dei Fiori, Dol Va Pre e Oroliguria che insieme a Cipat Imperia hanno creato 'Assapora la Riviera'.

Un progetto finanziato, per 98 mila euro, nell'ambito della Misura 16 del Programma europeo di sviluppo rurale 2014-2020 che vuole far apprezzare nel nostro Paese e fuori dai suoi confini i prodotti nostrani: vino, olio, olive e fiori.

A spiegare l'importante iniziativa, presso la Sala Mario Genari della sede provinciale di Cia, il presidente Stefano Roggerone e i rappresentanti delle cooperative: Gianfranco Croese per Riviera dei Fiori, Riccardo Giordano per Dol Va Pre, Paolo Anselmi per Oroliguria oltre a Silvano Anfossi per Cipat Imperia.

"Questo progetto è stato pensato da Cia con la collaborazione di tutte le cooperative che fanno capo alla nostra associazione e con il gruppo di assaggiatori liguri – ha spiegato Roggerone. L'obiettivo è quello di organizzare eventi, in Italia e all'estero, dove presentare i nostri prodotti: dal vino all'olio e alle olive. Abbiamo sempre avuto queste cooperative che da anni operano sul territorio, ma non sempre lo hanno fatto in maniera coordinata. Ora stiamo cercando di unirle tutte assieme per ottenere il risultato che auspichiamo".

Nel dettaglio verranno organizzati 12 eventi durante i quali, grazie anche all'ausilio degli assaggiatori liguri, verranno presentati i prodotti del territorio. Due sono già stati realizzati, con ottimo successo e apprezzamenti, a Roma e Pisa, un paio, in fase di organizzazione, saranno sicuramente all'estero. In questo modo la volontà è quella di portare direttamente il prodotto di qualità al consumatore per farlo conoscere, gustare e ovviamente comprare. Non vi è però solo un aspetto prettamente commerciale dietro ad 'Assapora la Riviera', ma anche l'importanza del fare sinergia per migliorare la condizione di tutti i soggetti partecipanti e, di conseguenza, dell'economia del territorio.

Giordano ha detto: "Abbiamo pensato di unirci per migliorare la filiera corta e per andare in questo modo sul mercato con una serie di prodotti di qualità, un 'cavagno' di qualità che è un po' il sottotitolo di questa iniziativa. Posso anche annunciare che dal primo gennaio Riviera dei Fiori e Dol Va Pre confluiranno in un soggetto unico".

Soggetto unico che, come spiegato da Croese: "Fatturerà circa 25 milioni di euro e avrà più di cento dipendenti mettendo insieme viticoltura, floricoltura e olivicoltura per valorizzarle il più possibile cercando anche di aumentare le produzioni".

Aspetto importante portato avanti dalle cooperative è infine quello del recupero dei terreni incolti. Come ricordato da Anfossi infatti: "Oltre a dare lavoro si mantiene il territorio delle valli imperiesi con il recupero dei terreni lasciati andare nel corso degli anni".

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium