/ Politica

Politica | 12 novembre 2019, 07:25

Diano Marina: termosifoni spenti ieri nelle scuole, duro attacco all'Amministrazione da 'Diano Riparte'

"Anzichè fare, per due volte, proclami di voler costruire il nuovo plesso scolastico lo si fosse davvero realizzato, magari in classe energetica ‘A’, si sarebbe davvero potuto far a meno di accendere i termosifoni".

Diano Marina: termosifoni spenti ieri nelle scuole, duro attacco all'Amministrazione da 'Diano Riparte'

Duro attacco all’Amministrazione comunale, da parte del gruppo di opposizione ‘Diano Riparte’, a firma di Marco Perasso. Il gruppo si scaglia contro il governo della città, sottolineando come ieri le scuole dianesi siano rimaste con i termosifoni spenti, anche nelle materne.

“Con edifici che risalgono, nei casi più recenti, al 1958 i bambini non erano certo nelle condizioni ottimali per svolgere le lezioni. Anzichè fare, per due volte, proclami di voler costruire il nuovo plesso scolastico lo si fosse davvero realizzato, magari in classe energetica ‘A’, si sarebbe davvero potuto far a meno di accendere  i termosifoni con grande beneficio sia per l'ambiente che per le casse comunali”.

Perasso, infine, contesta anche i fondi utilizzati dal Comune: “Non si esita, infatti, ad attingere per sovvenzionare con decine di migliaia di euro, manifestazioni come ‘Windfestival’, che hanno ricaduta uguale a zero per l'economia dianese”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium