/ Cronaca

Cronaca | 14 novembre 2019, 07:51

Maltempo in arrivo sul Ponente: dalle 15 allerta 'gialla' ma in mattinata riunione in Protezione Civile per eventuali modifiche

Al momento, sul piano meteo, c’è da registrare un lieve innalzamento delle temperature minime e l’attesa per la perturbazione riguarda anche le eventuali precipitazioni nevose. La temperatura più bassa si è registrata ai 1.800 metri di Poggio Fearza, con -2,8

Non sono da escludere nevicate in montagna

Non sono da escludere nevicate in montagna

Dalle 15 la nostra provincia entra in allerta di livello 'giallo' per piogge diffuse, temporali ma anche nevicate. Ma, nel corso della mattinata, i previsori Arpal potrebbero anche modificare il livello di ‘allerta’, magari per la tarda serata quando è previsto il passaggio del ‘grosso’ della perturbazione. L'allerta è stata anche diffusa per le altre zone della nostra regione, ma in mattinata verranno effettuate ulteriori valutazioni alla luce delle ultime uscite modellistiche.

Al momento, sul piano meteo, c’è da registrare un lieve innalzamento delle temperature minime e l’attesa per la perturbazione riguarda anche le eventuali precipitazioni nevose. La temperatura più bassa si è registrata ai 1.800 metri di Poggio Fearza, con -2,8 mentre ieri è arrivata da Col di Nava con 3,9. Quest’oggi, invece, la cima del colle sulla Statale 28 si è fermato a -2,3. Sotto zero anche Pigna con -0,8 e Verdeggia con -0,2. Freddo intenso in montagna anche nelle altre località, seppur sopra lo zero: Apricale con 0,2, Pieve di Teco e Triora 1,4, Rocchetta Nervina 2,6, Borgomaro 3, Carpasio 3,8, Pornassio 3,9, Bajardo 4,2, Airole 4,6, Dolceacqua 4,9, Ranzo 5, Pontedassio 6,3, Seborga 6,5, Castelvittorio 6,8, Diano Castello 7,8, Ventimiglia 8,1, Imperia 10,1, Cipressa 10,5 e Sanremo 11,6.

Per le prossime ore, quindi, la Liguria sarà, dunque, interessata da un nuovo peggioramento per l’arrivo di una perturbazione nord atlantica che richiamerà correnti meridionali umide sul centro Levante. Sul centro Ponente, invece, avremo l’ingresso di aria fredda dalla Pianura Padana che favorirà un calo della quota neve. Questo contrasto termico determinerà una spiccata instabilità su tutta la regione con la possibilità di temporali anche forti. La perturbazione arriverà intorno alle 15 e dovrebbe terminare poco dopo la mezzanotte. Sono anche previsti venti forti a Ponente con le prime mareggiate, da Sud/Sud Ovest su tutta la regione. Sotto i fenomeni previsti per oggi e domani.

OGGI: dal pomeriggio un sistema frontale attraversa la regione da Ponente verso Levante determinando piogge di intensità fino a forte con cumulate elevate su tutte le zone. I fenomeni potranno assumere anche carattere di rovescio o temporale con alta probabilità di temporali forti o organizzati su tutte le zone. Quota neve in calo fino a fondo valle con interessamento dei tratti autostradali su D, accumuli moderati a quote collinari. Vento di burrasca da sudest su BC, forte su A. Aumento del moto ondoso con mareggiate per onda da sud/sud-est.

DOMANI: a seguito del passaggio frontale sono attese fino al mattino precipitazioni a carattere di rovescio o temporale con alta probabilità di temporali forti o organizzati su tutte le zone. Dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni con residua instabilità. Vento forte da nord su AB dal pomeriggio, forte da sud fino alle prime ore del mattino su C. Mareggiate su tutte le coste per onda da sus/sud-est, moto ondoso in calo dalla tarda mattina.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium