/ Cronaca

Cronaca | 29 novembre 2019, 15:15

Rezzo: ancora fuori casa gli undici sfollati di Cenova, vertice questa mattina in prefettura con i sindaci dei comuni alluvionati

“Ci vorrà ancora un po’. Bisogna capire se il fango rimasto sulla collina debba, come sembra, scendere verso il paese”, ha commentato il sindaco di Rezzo Renato Adorno a Imperia News

Rezzo: ancora fuori casa gli undici sfollati di Cenova, vertice questa mattina in prefettura con i sindaci dei comuni alluvionati

Resteranno ancora fuori casa fino alla messa in sicurezza del versante, gli undici sfollati della frazione di Cenova, colpita da una frana nella serata di mercoledì. È quanto emerso durante la riunione che i sindaci dei comuni colpiti dall’ultima alluvione hanno tenuto questa mattina in prefettura, alla presenza del prefetto Alberto Intini, dell’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone, al comandante provinciale dei carabinieri Andrea Mommo e al comandante dei vigili del fuoco Corrado Romano.

Ci vorrà ancora un po’. Bisogna capire se il fango rimasto sulla collina debba, come sembra, scendere verso il paese”, ha commentato il sindaco di Rezzo Renato Adorno a Imperia News. Nell’entroterra, già colpito duramente, in particolare, oltre che a Rezzo, a Calderara e a Rocchetta Nervina, c’è apprensione per le piogge attese per domenica: “Fortunatamente le previsioni danno un tempo più clemente del previsto, ma dovremo aspettare per capire meglio la situazione”, ha concluso Adorno.

A Cenova sono presenti anche i Vigili del Fuoco con le ruspe. Si sta lavorando sul luogo della frana per cercare di limitare i danni. Sempre in Valle i pompieri stanno aiutando i residenti di Calderara, frazione di Pieve di Teco.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium