/ Politica

Politica | 22 gennaio 2020, 07:35

A '2 ciapetti con Federico' lo sfogo delle imprese: '"Il mondo va avanti ma noi siamo rimasti fermi"

Ospiti in studio alcuni imprenditori in rappresentanza di vari settori: dal commercio all'artigianato, dall'agricoltura all'industria.

Gli ospiti della quinta puntata

Gli ospiti della quinta puntata

E' stato chiaro e forte il messaggio lanciato ieri sera dalle imprese del territorio ospiti della quinta puntata di "2 ciapeti con Federico". In studio, presso CMP Store di Imperia, sono intervenuti Roberto Fiumara (settore agricolo e alimentare), Andrea Di Baldassarre (locali pubblici), Cesare Pozzo (frantoiani e oleari) e Sandro Bocchio (edilizia).

Molti i temi trattati: dalla burocrazia asfissiante che occupa gran parte del lavoro quotidiano (definita "insormontabile" da Pozzo) alla grave situazione delle infrastrutture ed il conseguente isolamento commerciale e turistico del ponente ligure. "Ora si sta parlano di rinnovo della concessione autostradale - ha analizzato Bocchio - ci sarà quindi la possibilità di inserire nei capitolati una serie di investimenti importanti". "Il progetto del raddoppio della ferrovia io l'ho visto 40 anni fa - ha aggiunto Pozzo - In televisione non si vede poi  mai la Liguria nelle trasmissioni di cucina con  suoi prodotti, ma si parla solo di disastri quasi come a dire ai turisti di non venire". "Questo isolamento costa poi in maniera non indifferente sulla vita di tutti - ha specificato Fiumara - Perchè se gli spostamenti costano cari, di conseguenza chi compra spende di più".

 "Oggi è dura fare impresa - ha detto Di Baldassarre - perchè siamo sempre di più sotto la lente delle tasse con la difficoltà di operare nei vari settori". "Serve uno Stato moderno che dia la possibilità di andare veloce - ha aggiunto Bocchio - Noi andavamo piano già prima quando l'economia viaggiava, ora siamo praticamente fermi. Se non si semplificano le norme in questo Paese, anche se si avessero i soldi necessari, non si andrà mai da nessuna parte. Abbiamo un sistema normativo, fatto di tantissime Leggi, che blocca la Nazione".

"Bisogna però fare sistema - ha concluso Di Baldassarre - la necessità del futuro è quella di remare tutti, amministratori e imprenditori, dalla stessa parte".

Vi invitiamo a mettere mi piace alla pagina "2 ciapetti con Federico", qui troverete anticipazioni, commenti e potrete aprire un dibattito tra lettori sui temi trattati in trasmissione: FACEBOOK https://www.facebook.com/2ciapetticonFederico e INSTAGRAM https://www.instagram.com/2ciapetticonfederico/?hl=it 

Federico Marchi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium