/ Attualità

Attualità | 23 gennaio 2020, 17:00

Imperia: presentato il calendario degli incontri a tema ambiente, si parte il 3 febbraio con Giorgio Vacchiano (foto e video)

Tra gli appuntamenti clou, la conferenza sul cambiamento climatico di Luca Mercalli

Imperia: presentato il calendario degli incontri a tema ambiente, si parte il 3 febbraio con Giorgio Vacchiano (foto e video)

E’ stato presentato questa mattina il programma degli incontri a tema ambiente organizzati dal centro educazione ambientale dell’assessorato all’ambiente del comune di Imperia, in collaborazione con la capitaneria di porto, con il comitato ‘M’Importa’, con l’associazione ‘Battibaleno’, con l’associazione ‘Informare’ e con Giovanni Nebbia, appassionato di meteorologia e ideatore dell’app ‘IoStendo’.

Sei gli appuntamenti, a partire dal 3 febbraio alle 21, con la conferenza che vedrà protagonista Giorgio Vacchiano, fino al 23 aprile alle 9 quando si terrà l'incontro con il comandante della capitaneria di porto Giuseppe Semeraro, Alessandro Bellotti di ‘M’Importa’, Monica Previati, responsabile scientifica e biologa marina dell’associazione ‘Informare’, e Alberto Marco Gattoni, presidente dell’associazione ‘Battibaleno’. Tra gli appuntamenti clou, la conferenza sul cambiamento climatico di Luca Mercalli.

Abbiamo deciso di rispolverare il vecchio centro di educazione ambientale del comune di Imperia – ha commentato l’assessore all’ambiente Laura Gandolfo è l’unico capofila per la provincia. Abbiamo deciso di farlo in modo importante, con tutta la parte di gadget, come questa matita che ha i semini che quando finisce si pianta e nasce la salvia, abbiamo fatto dei pieghevoli, una grafica nuova. Abbiamo cercato di fare in modo che quando si dice Cea le persone sappiano cos’è. Questo perché dalla cultura e dalla conoscenza dell’ambiente potrà nascere un sviluppo green per il futuro. Senza questo non si va da nessuna parte”.



Sugli incontri, l’assessore spiega: “Abbiamo scelto degli scienziati di livello, con la collaborazione di Monica Previati di Informare, di Giovanni Nebbia (IoStendo), di Alberto Gattoni di ‘Battibaleno’, e ultimo, ma forse più importante, con la capitaneria di porto. Abbiamo scelto Giorgio Vacchiano e Luca Mercalli, due scienziati importanti, Vacchiano è emergente anche a livello internazionale, Mercalli credo sia piuttosto conosciuto, avendo una trasmissione sulla Rai qualche tempo fa”.

L’assessore auspica una presenza importante alle conferenze, che si terranno, quella di Vacchiano, dal titolo “Foreste e clima: istruzioni per l’uso”, il 3 febbraio alle 21, e quella di Mercalli: “Cambiamento Climatico”, il 27 febbraio alle 21. Entrambi gli eventi saranno all’auditorium della Camera di Commercio. Mercalli ripeterà il giorno dopo a un incontro all’università per i ragazzi delle scuole superiori.

La Capitaneria di Porto – ha commentato il comandante Giuseppe Semeraro è in prima linea anche quando si parla di ambiente. Questa di oggi è un’occasione per presentare una splendida iniziativa che condividiamo con il comune che ringrazio per il coinvolgimento e per la reciproca disponibilità su queste tematiche, ma che condividiamo anche con molte e importanti associazioni che operano quotidianamente sul territorio, altrettanto sensibili alle tematiche ambientali. Credo che si tratti di iniziative importanti per veicolare non semplici messaggi ambientali, ma per veicolare cultura ambientale. Un passo più maturo verso la cultura del rispetto delle regole, del rispetto dell’ambiente a trecentosessanta gradi. Per mare, per ogni contesto ambientale che in quanto bello, e questo territorio di bellezza ne ha da vendere, è da rispettare al meglio”.



Siamo felici di essere ai blocchi di partenza per questo ciclo di incontri a tema clima, ambiente e salvaguardia del nostro ecosistema. – ha commentato Giovanni Nebbia - Avremo ospite a Imperia scienziati di fama internazionale, soprattutto Giorgio Vacchiano, scienziato delle foreste che studia la gestione e la pianificazione forestale e ci aiuterà a capire come gli alberi sono e saranno fondamentali nella gestione del ciclo del carbonio per combattere il riscaldamento globale e cercare di tenerlo calmierato. Stessa cosa farà Luca Mercalli sull’aspetto climatologico della questione, quindi ci spiegherà gli andamenti, come si capisce quale direzione il riscaldamento globale sta prendendo e quali sono gli obiettivi fondamentali da cercare di porsi per evitare che abitare su questa terra diventi complicato. Due grandi nomi della scienza italiana e internazionale li abbiamo anche a casa nostra. Evviva la scienza!”.



Gli altri incontri sono ‘I misteri del tonno’, il 2 aprile alle 21 alla biblioteca Lagorio, con il dott. Antonio Di Natale, ‘Uomo & Mare: equilibrio possibile o utopia?’, con il dott. Marco Faimali il 9 aprile alle 21, anche questo in biblioteca, come l’appuntamento del 10 aprile alle 9.30 ‘Tutto quello che avreste voluto sapere sui delfini (ma non avete mai osato chiedere), con il dott. Guido Gnone. Chiude la serie di incontri il 23 aprile alle 9, sempre alla Lagorio, la conferenza ‘Il mare del ponente ligure: problematiche e prospettive’ con protagonisti il comandante della capitaneria di porto Giuseppe Semeraro, Alessandro Bellotti di ‘M’Importa’, Monica Previati, responsabile scientifica e biologa marina dell’associazione ‘Informare’, e Alberto Marco Gattoni, presidente dell’associazione ‘Battibaleno’.

Gli scienziati che verranno a questi incontri hanno una cosa in comune: sono persone che si emozionano come dei bambini che scoprono qualcosa che non conoscono. – spiega Alberto Gattoni - Questo tipo di stupore e meraviglia è quella che vogliamo trasportare nelle conferenze, e posso garantire che sia Marco Faimali, che Antonio Di Natale e Guido Gnone sono state persone in grado di appassionare noi di ‘Battibaleno’ tantissimo, di entusiasmare sia all’azione della tutela del mare, sia allo sviluppo di sempre maggiori conoscenze, e quindi inquadrano perfettamente il senso che l’associazione ‘Battibaleno’ vuole dare a questo genere di incontri. La scienza, se non si preoccupa di informare e coinvolgere diventa quasi una perversione fine a se stessa, invece noi vogliamo che in qualche modo tutti sappiano un domani di poter sfogliare una pubblicazione scientifica capendo quello che c’è scritto dentro, e speriamo anche che gli scienziati sappiano comunicare in modo altrettanto semplice e infantile le loro scoperte”.

Tutto questo meraviglioso percorso – spiega Monica Previati - che parte dalle foreste e dai cambiamenti climatici e arriva al mare, si concluderà con un evento legato strettamente al territorio di Imperia, quindi parleremo del mare di Imperia, di quanto sia bello e importante tutelarlo, perché conoscendo la bellezza del proprio territorio siamo convinti che cittadini, turisti e alunni siano molto più disposti  volerlo proteggere e a valorizzarlo. Tutto questo si concluderà con la pulizia delle spiagge. Vogliamo che quest’anno la pulizia delle spiagge, così come l’anno scorso sia la manifestazione di beach clean up più grande d’Italia, auspichiamo che diventi una delle più grandi d’Europa, e quindi speriamo di coinvolgere non soltanto i comuni costieri della provincia di Imperia, ma anche quelli dell’entroterra, perché ricordiamo che l’inquinamento marino non deriva purtroppo soltanto dalle città o dai comuni vicino al mare, ma anche da quelli distanti, poi speriamo di poter implementare a questa manifestazione anche i comuni al di fuori dalla provincia di Imperia”. 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium