/ Eventi

Eventi | 12 febbraio 2020, 09:30

A Prato Nevoso una fiaccolata da guinness per aiutare i piccoli pazienti del Gaslini

Sabato prossimo in pista mille bambini delle scuole di sci

A Prato Nevoso una fiaccolata da guinness per aiutare i piccoli pazienti del Gaslini

Subito dopo il tramonto di sabato, Prato Nevoso farà spazio ai più piccoli per dare vita a un evento che prenota un posto nel Guinness dei primati: mille baby sciatori che, accompagnati dai loro maestri, scenderanno lungo le piste della Conca. “Accendiamo la luce della speranza” è lo slogan che la Prato Nevoso spa ha scelto per annunciare un evento che prima di tutto è un gesto di solidarietà: “Un abbraccio solidale a tutti i bambini che sono ricoverati nell’ospedale di Genova” spiegano gli organizzatori. Sì perché la fiaccolata dei piccoli è un’iniziativa benefica: per ogni torcia luminosa sarà raccolta un’offerta minima di 5 euro.

L’anno scorso, proprio grazie alla generosità dei genitori dei bambini che frequentano le quattro scuole di sci di Prato Nevoso e ai tanti che hanno donato durante tutta la stagione, si era raccolta una cifra sufficiente per allestire una sala giochi e un ambulatorio al Gaslini. Quest’anno l’obiettivo è comprare attrezzatture all’avanguardia per quell’ambulatorio che, proprio a sottolineare il legame con Prato Nevoso, è stato intitolato alla stazione sciistica monregalese.

L’appuntamento è per le 17 di sabato prossimo in Conca. A quell’ora si inizierà la distribuzione delle fiaccole in un clima di festa tra balli, giochi e animazione. Tre quarti d’ora dopo ci sarà la salita in vetta alle piste e alle 18,30 il lunghissimo serpentone luminoso si metterà in cammino. Una fiaccolata sotto le stelle, promettono alla Prato spa, accompagnata dalle canzoni più belle per rendere l’atmosfera ancora più suggestiva e avvolgente.

Sarà una delle fiaccolate più grandi d’Europa per numero – spiegano gli organizzatori - ci apre il cuore sapere che aiuterà anche a raccogliere fondi per far star bene tanti piccoli pazienti oncologici. Alcuni di loro, guariti, sono stati ospitati la scorsa estate a Prato Nevoso. Una vacanza con le loro famiglie all’insegna del divertimento e della gioia ritrovata dopo la malattia”. E dopo la fiaccolata dei piccoli a Prato già pensano a un notturno dedicato sempre al Gaslini fissato per VENERDÌ 6 MARZO. L'incasso di quella serata sugli sci sarà devoluto per intero all’ospedale genovese perché “fare del bene fa star bene”.

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium