/ Cronaca

Cronaca | 24 febbraio 2020, 12:44

Imperia, si insedia il nuovo questore Pietro Milone: "Massima attenzione alle fasce deboli e all'abuso di droga e alcool" (Foto e video)

Il suo è un curriculum di alto spessore: ha catturato e curato la collaborazione del "Freddo", boss della banda della Magliana. Ai poliziotti dice "cercherò di essere per loro una guida costante, un punto di riferimento"

Imperia, si insedia il nuovo questore Pietro Milone: "Massima attenzione alle fasce deboli e all'abuso di droga e alcool"  (Foto e video)

"Uno tra i primi obiettivi che ho posto come primari è quello di condurre una dura battaglia ai problemi legati al consumo e all'abuso di droga e alcool soprattutto tra i giovani". Ha le idee chiare il neo questore di Imperia Pietro Milone che stamani si è presentato, attraverso una conferenza stampa, agli organi di informazione insieme al capo di Gabinetto Giuseppe Valentino e al vice capo di Gabinetto, Benedetta De Filippi.

Milone è succeduto a Cesare Capocasa e il suo curriculum è di notevole spessore. Romano, 59 anni, il neo questore imperiese è laureato in giurisprudenza. In Polizia dal 1988, dopo il corso di formazione è stato assegnato alla Questura di Terni, dove ha diretto l’ufficio "stranieri", passando successivamente alla Squadra Mobile. Successivamente ha diretto un nucleo di Polizia giudiziaria appositamente istituito per lo il contrasto alla banda della Magliana. "Ho collaborato alla cattura e anche pentimento di quello che è passato alla storia come il Freddo. Sono stati anni difficili e intensi, ma lo Stato si è posto un scopo che ha perseguito con professionalità e perseveranza. La mafia è un problema attuale e anche in Liguria verrà combattuta e contrastata come ogni forma di illecità".

Dopo gli anni passati al nucleo di contrasto alla banda della Magliana, Milone nel 1994 è stato  trasferito al dipartimento della Polizia – direzione centrale della polizia criminale – servizio contrasto grande criminalità. Dal 2000 è stato assegnato allo Sco, il servizio centrale operativo. Successivamente nel 2001 ha diretto la Squadra Mobile della questura di Rieti e nel 2005 è stato promosso quale primo dirigente ed è stato assegnato alla direzione centrale per la Polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato, dove,  dal  2007 ha ricoperto l’incarico  di vice direttore del  servizio polizia ferroviaria prendendo parte a numerosi incontri di livello internazionale. Infine, prima di approdare alla Questura di Imperia dal 2012 al 2016 è stato vicario del questore di Viterbo e in seguito di Livorno. "Darò la massima attenzione alle fasce deboli della popolazione- ha dichiarato Milone- quali donne, minori e anziani. Le donne che subiscono violenza avranno la massima attenzione da parte nostra e anche gli anziani troppe volte vittime di truffe e soprusi".

Per il neo questore è fondamentale quindi "ascoltare e intercettare le istanze della gente di Imperia e della provincia ed è per questo che affronteremo sin da subito la problematica dell'abuso di alcool tra i giovani e per questo controlleremo anche gli esercenti che somministrano le bevande al di fuori degli orari consentiti e a soggetti minori. Anche per del contrasto all'abuso e allo spaccio di sostanze stupefacenti ce ne occuperemo a tutto tondo per porre un argine non solo tra i giovani, ma in tutte le fasce d'età".

Al momento, nonostante il governatore Toti abbia emanato ieri l'ordinanza che di fatto sospende l'attività scolastica e universitaria e non permette lo svolgimento di manifestazioni pubbliche, il Questore non ha ricevuto un formale invito a partecipare al comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica in merito all'emergenza del Coronavirus, ma si aspetta di partecipare a breve. “Sicuramente le zone che sono colpite in questo momento sono ancora distanti sulla Liguria, ha dichiarato sul punto, però ipotizzo, visto quello che sta succedendo, che molto presto dovremo attrezzarci anche noi per porre un margine alla diffusione dell’epidemia”. In chiusura poi, il suo messaggio ai tanti poliziotti in servizio in provincia di Imperia: "li ringrazio sempre per quello che fanno, ha concluso Milone, sono certo che lo fanno con grande dedizione e senso del dovere, e poi dico di stare tranquilli perché cercherò di essere per loro una guida costante, un punto di riferimento”.

Angela Panzera

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium