/ Attualità

Attualità | 26 marzo 2020, 11:21

Coronavirus, la base logistica dell'esercito di Sanremo "È stata messa a disposizione del Paese per l'emergenza"

Il comando militare ligure precisa che non vi è stato opposto alcun diniego all'eventuale utilizzo della struttura per la "convalescenza assistita" dei pazienti dimessi

Coronavirus, la base logistica dell'esercito di Sanremo "È stata messa a disposizione del Paese per l'emergenza"

"La Base Logistica dell’Esercito di San Remo, al pari di diverse altre su tutto il territorio nazionale, nell'ambito dei contributi della Difesa per il contrasto all'emergenza Covid-19, è stata messa a disposizione del Sistema Paese e, peraltro, già ricognita dalle autorità regionali circa tre settimane fa". Così il comando militare Esercito “Liguria” che attraverso una nota stampa, inviata alla nostra redazione, replica in merito all'articolo da noi pubblicato con le dichiarazioni del presidente dell'Ordine dei  chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Imperia.

Il presidente Francesco Alberti infatti, aveva dichiarato pubblicamente di aver scritto al Prefetto imperiese per avere delucidazioni in merito alla struttura sita via Lamarmora a Sanremo detta "base logistica", in quanto non gli risultava "essere stata messa a disposizione dello Stato" per ospitare i pazienti che una volta dimessi, dagli ospedali siti nel distretto dell'Asl1, avrebbero avuto la necessità di effettuare una convalescenza "assistita". Il presidente dell'Ordine aveva quindi chiesto un intervento delle autorità affinché i pazienti imperiesi fossero messi nelle condizioni di poterla effettuare in strutture vicino al loro territorio di origine scongiurando la loro collocazione presso la scuola di polizia di Cairo Montenotte, nel savonese, o il altre strutture individuate a Genova per evitare un "trauma psicologico" oltre a quello "fisico" registrato a causa della malattia da Coronavirus.

Adesso quindi il comando militare Esercito “Liguria” precisa che la base logistica di Sanremo è stata messa a disposizione tanto che vi è stata una ricognizione delle autorità regionali circa tre settimane fa e che di conseguenza, da parte loro, non vi è stato opposto alcun diniego all'eventuale utilizzo.

Angela Panzera

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium