/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2019, 14:28

Diano Marina: tornano i fuochi d'artificio dopo lo stop del 2018, Chiappori "Finalmente potremo spararli dalla terraferma"

Due gli spettacoli pirotecnici in programma: il 20 luglio per la festa patronale della Madonna del Carmine e il 12 agosto

Diano Marina: tornano i fuochi d'artificio dopo lo stop del 2018, Chiappori "Finalmente potremo spararli dalla terraferma"

Tornano i fuochi d'artificio a Diano Marina. Dopo il forfait del 2018, con l'annullamento del tradizionale evento pirotecnico in occasione della festa della Madonna del Carmine per maltempo e con il mancato recupero ad agosto per problemi economici, ecco il ritorno di uno degli eventi storicamente più apprezzati da cittadini e turisti.

Nella città degli aranci infatti i fuochi venivano sparati su un apposito pontone, noleggiato, proveniente dal porto di Savona fino a Imperia e poi trasportato nel dianese. Soluzione aspramente criticata dal sindaco Giacomo Chiappori che un anno fa aveva detto: "Non organizzeremo più fuochi se non potremo spararli dalla terraferma".

Così sarà quest'anno. Grazie a un importante lavoro di commissione Diano Marina avrà i suoi fuochi sparati dal Molo delle Tartarughe. Due gli eventi in programma: il 20 luglio per la festa patronale della Madonna del Carmine e il 12 agosto.

"Siamo riusciti nel nostro intento di poter sparare i fuochi dalla terraferma - spiega il sindaco a Imperianews. Ringrazio il viceprefetto Gatto e tutti quelli che hanno partecipato alla commissione per il lavoro svolto, buono e che rimarrà nel tempo. Sono soddisfatto perché è un qualcosa che a me piace molto e mi era davvero dispiaciuto per i problemi di un anno fa. Ora li spareremo dal Molo delle Tartarughe in due occasioni a luglio e agosto, mentre a settembre lavoreremo per rendere la postazione permanente".

Lorenzo Bonsignorio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium