/ Politica

In Breve

venerdì 27 novembre
giovedì 26 novembre

Politica | 30 ottobre 2019, 10:46

Imperia al novantesimo posto nella classifica di Legambiente, Scajola risponde: "In 16 mesi abbiamo fatto più di quanto non fosse stato neppure immaginato negli anni precedenti"

La replica alle critiche della minoranza

Imperia al novantesimo posto nella classifica di Legambiente, Scajola risponde: "In 16 mesi abbiamo fatto più di quanto non fosse stato neppure immaginato negli anni precedenti"

Critiche all'amministrazione comunale di Imperia dopo la pubblicazione dell'ultimo rapporto Ecosistema Urbano di Legambiente e Ambiente Italia. La graduatoria vede infatti il capoluogo ponentino al novantesimo posto su centoquattro province, ultimo a livello ligure dopo, nell'ordine, La Spezia, Savona e Genova.

Il dato ha fatto discutere sia maggioranza che minoranza con l'intervento dell'assessore all'Ambiente Laura Gandolfo prima e con il botta e risposta tra Partito Democratico e capogruppo di maggioranza poi.

Oggi a intervenire sull'argomento è il sindaco Claudio Scajola con un post sulla sua pagina Facebook in cui scrive: "Ma di cosa state parlando? Qualche consigliere comunale dice che non bastano slogan e cartelli per migliorare l'ambiente. Ci tengo a rassicurarli: lo sapevamo già. Infatti, in soli 16 mesi di amministrazione, abbiamo fatto più di quanto non fosse stato neppure immaginato negli anni precedenti. Sono fatti. E nelle prossime ore presenteremo nuove e importanti iniziative per tutelare l'ambiente in cui viviamo. PS: la classifica del Sole 24 Ore racconta l'Imperia che abbiamo trovato al nostro insediamento e non recepisce quanto abbiamo già fatto. Basta leggere i dati. Poi bisognerebbe fare lo sforzo di leggere nei dati, ma forse chiedo troppo...".

Scajola ha poi allegato al post una tabella riassuntiva con "gli obiettivi già raggiunti" nella quale sono elencati: bandiera blu per il mare, bandiera verde per l’educazione ambientale, raccolta differenziata al 72,8%, progettato e finanziato nuovo acquedotto, rifacimento complessivo della rete fognaria, navetta ecologica gratuita in estate, riparato lo scarico di emergenza a mare e città plastic free dal primo dicembre.

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium