/ Cronaca

Cronaca | 25 febbraio 2020, 20:13

Cronavirus ad Alassio: altre tre persone trasportate dall'hotel 'Bel Sit' al San Martino di Genova (Foto e Video)

Stando alle prime indicazioni, di queste due avrebbero riscontrato la febbre, mentre la terza non avrebbe manifestato ad ora particolari problemi.

Cronavirus ad Alassio: altre tre persone trasportate dall'hotel 'Bel Sit' al San Martino di Genova (Foto e Video)

Sono tre le persone prelevate da altrettante ambulanze dall'Hotel "Bel Sit" di Alassio, dov'è stato riscontrato il primo caso di Coronavirus su una cliente 72enne originaria di Castiglione d'Adda.

Stando alle prime indicazioni, di queste due avrebbero riscontrato la febbre, mentre la terza non avrebbe manifestato ad ora particolari problemi.

Intanto gli uomini della Polizia municipale hanno provveduto a mettere in pratica l'ordinanza sindacale e a delimitare l'area circostante l'albergo, che ora si trova in quarantena insieme all'Hotel "Al Mare"

“La signora è stata ‘catturata’ perché Regione Liguria ha recepito ed implementato il sistema di sorveglianza. Recependo le circolari ministeriali in modo più sensibile, più proattivo, è riuscita ad essere intercettata una donna che non ricadeva in queste definizioni, questo è il motivo per il quale ha avuto un accesso ed è stata dimessa con la diagnosi di una banale influenza.

Filippo Ansaldi, responsabile della prevenzione e programmazione di Alisa, alla fine del Comitato per l’ordine e la sicurezza che si è svolto in Prefettura ha specificato le motivazioni che hanno portato la 72enne di Castiglione d’Adda, trovata positiva ai test Coronavirus e che soggiornava all’hotel Bel Sit di Alassio, ad essere trasportata sabato scorso all’ospedale Santa Maria Misericordia di Albenga.

“È stata identificata perché abbiamo considerato in modo più largo la circolare ministeriale e siamo riusciti a risalire alle aree di elevata circolazione che in questo momento sono nel lodigiano. Al momento dell’accesso del punto di primo intervento non rientrava nella definizione di caso” continua Ansaldi.

La riunione, presieduta dal Prefetto Antonio Cananà ha visto partecipare la consigliere della Provincia Luana Isella, i vertici provinciali delle forze di Polizia e dei vigili del fuoco, il commissario straordinario dell’Asl 2 Paolo Cavagnaro e i responsabili di Alisa e della Croce Rossa.

"Il sindaco di Alassio ha emesso un'ordinanza di quarantena obbligatoria per le persone che sono venute a contatto con la donna positiva al test del coronavirus - fa sapere il Prefetto di Savona - queste persone sono circa 140, tutte in quarantena presso i due hotel. Altre persone che hanno avuto contatti con la donna, sono in quarantena nelle loro abitazioni ad Alassio: nel frattempo si sta cercando di ricostruire tutti i contatti avuti dalla donna".

Mattia Pastorino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium