/ Cronaca

Cronaca | 28 febbraio 2020, 11:56

Camporosso: occupazione di un immobile, no borders pagano un'ammenda e evitano il processo

Gli attivisti si trovavano all'interno dell'immobile al momento dello sgombero della polizia

Camporosso: occupazione di un immobile, no borders pagano un'ammenda e evitano il processo

Pagheranno un’ammenda di 103 euro i cinque no borders che nel 2016 avevano occupato un alloggio a Camporosso.

Questa mattina davanti al giudice Daniela Gamba, i no borders: Nicola Arboscelli, Francesco Bernardini, Livia Bernardini, Simone Consonni e Martino Gualzetti, tutti accusati di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, hanno optato per l’oblazione, consigliati dal loro avvocato Ersilia Ferrante.

I fatti: i cinque si trovavano a Camporosso, dove l’amministrazione comunale aveva disposto lo sgombero di un locale da loro occupato. Sul posto erano arrivati gli agenti del commissariato di Ventimiglia che li avevano trovati all’interno.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium