/ Economia

Economia | 19 marzo 2020, 09:00

"Gli operatori sociali guadagnano di più"

Gli investitori approfittano dell'intelligenza collettiva per realizzare un profitto

"Gli operatori sociali guadagnano di più"

Cosa c'è di rivoluzionario nel commercio sociale?

Assia: la maggioranza della popolazione sta perdendo la fiducia nei fondi d'investimento tradizionali, che non sono molto trasparenti. Al contrario, il social trading vi permette di essere un attore diretto del vostro investimento e di seguirlo in tempo reale. E ogni utente beneficia della conoscenza collettiva delle masse e del copy-trading, replicando con il proprio patrimonio le decisioni dei migliori investitori della piattaforma. Molti siti oggi offrono questo tipo di servizio come Etoro ma anche molti altri, il site trading-online, offre liste e confronti di offerte, un esempio di pagine di recensioni di Etoro qui.

In che modo questo porta a rendimenti più elevati?

Assia: Diversi studi scientifici, come quello del professor Sandy Pentland del MIT (Institute of Technology dell'Università del Massachusetts) o dell'Università di Bochum, sottolineano che il commercio sociale porta in realtà a rendimenti più elevati.

Gli investitori possono superare i mercati anche attraverso il social trade?

Assia: Gli investitori hanno buone possibilità di battere i mercati, soprattutto attraverso il copy trading. La ricerca del MIT conclude che i social trader possono aumentare i loro profitti dal sei al dieci per cento rispetto alle aziende senza social network. Come per qualsiasi altro investimento, la performance non può essere garantita.

Ma non è rischioso copiare un commerciante anonimo? Come possono gli investitori eliminare i rischi?

Assia: Probabilmente neanche tu conosci bene il tuo banchiere. Le relazioni online possono essere molto strette oggi. Combinate questo con la conoscenza e la trasparenza delle piattaforme: lo storico delle transazioni, le posizioni aperte, le percentuali di profitto, le settimane redditizie e la possibilità di iniziare una discussione con lui direttamente. Vi renderete quindi conto che l'investimento sociale può ridurre il vostro rischio e sarete in grado di riconoscerlo meglio.

Perché avete creato eToro?

Assia: Vogliamo aprire i mercati finanziari del mondo a tutti, in modo che investire sia davvero facile, divertente e trasparente per tutti. Diamo a tutti la possibilità di controllare il loro investimento e di capire cosa succede al loro denaro. Ai nostri primi tempi, il mondo finanziario era ancora dominato dal vecchio e tradizionale modo di fare affari - si potrebbe chiamare l'approccio "lupo di Wall Street" (cioè un gruppo chiuso).

Una piattaforma come eToro è adatta ad ogni investitore, o un utente deve portare una certa esperienza o una certa somma di denaro?

Assia: Abbiamo progettato eToro fin dall'inizio per essere accessibile a tutti, anche agli utenti senza esperienza. Ecco perché abbiamo una bassa barriera all'ingresso, in modo che gli investitori possano investire con pochi soldi. Naturalmente, offriamo anche un conto demo per i membri che vogliono saperne di più sui mercati e sulla nostra piattaforma prima di investire con denaro reale.

Qual è la sua idea di mercati finanziari perfetti?

Assia: Un mercato finanziario perfetto è un mercato aperto e trasparente per tutti, che sfrutta le conoscenze delle masse e permette a tante persone di beneficiarne. Questo è ciò che noi di eToro stiamo costruendo.

E come si avvererebbe questo sogno?

Assia: Il sogno si è già avverato: dopo che eToro è stato il motore di questa rivoluzione, ora stiamo assistendo a una serie di nuove aziende innovative che cercano di costruire piattaforme basate sui principi da noi introdotti.

Quali sono i vostri obiettivi per eToro? Ci sono innovazioni in corso?

Assia: Vogliamo creare la più grande rete di social commerce del mondo. Ci stiamo concentrando sulla nostra offerta di telefonia mobile e sulla nostra offerta di azioni.


MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium