/ Cronaca

Cronaca | 05 aprile 2020, 19:46

Sanremo: residenti abbastanza obbedienti ma tra Polizia e Municipale fatte oggi 13 multe in città (Foto)

Ma attenzione, perchè i controlli aumenteranno ulteriormente ha confermato il Questore, che ha chiesto a tutte le forze dell'ordine di serrare le fila e proseguire nei posti di controllo sul territorio.

Sanremo: residenti abbastanza obbedienti ma tra Polizia e Municipale fatte oggi 13 multe in città (Foto)

Sono state 13 le sanzioni elevate in totale quest'oggi a Sanremo, nel corso dei controlli svolti tra Polizia e Polizia Municipale sul territorio comunale. Un numero in calo rispetto a ieri, anche se sono stati molti comunque i multati a conferma che diverse persone erano in giro per la città, senza giustificazioni.

Venerdì scorso il Questore, Pietro Milone, aveva chiaramente avvertito la popolazione (viste anche le rimostranze del Sindaco Alberto Biancheri) e, tra ieri ed oggi sono stati diversi i posti di blocco. Ben 250 le persone fermate e controllate e, 11 di queste sono risultate irregolari, di cui 2 dalla Polizia Municipale e 9 dagli uomini della Questura.

Ieri sono state 10 le persone multate, dalla sola Polizia Municipale, più diversi da Polizia e Carabinieri. Un miglioramento oggi ed il fatto lo si evince dalle foto che abbiamo scattato nel corso del pomeriggio. Ma attenzione, perchè i controlli aumenteranno ulteriormente ha confermato il Questore, che ha chiesto a tutte le forze dell'ordine di serrare le fila e proseguire nei posti di controllo sul territorio.

Verranno eseguite le verifiche anche alle uscite autostradali, per evitare che qualche 'furbetto' tra i vacanzieri faccia come quei milanesi che, nella scorsa notte sono arrivati ad Ospedaletti. Oppure come ha fatto un bergamasco, sorpreso sugli scogli del porto vecchio mentre prendeva il sole. Attenzione anche ai barbecue di Pasquetta, ovviamente vietati, perchè i controlli saranno eseguiti anche nell'entroterra.

E' una settimana importantissima quella che sta per iniziare ed anche le polemiche emerse oggi per gli 'assembramenti' dei giornalisti all'aeroporto di Genova per l'arrivo del Ministro Boccia, devono far pensare anche la nostra categoria. Il nostro giornale, dall'inizio del 'lock down', ha dato disposizioni precise a tutti i nostri collaboratori: si esce solo per casi estremi e non per fare foto a consegne di mascherine o per altre situazioni per le quali si può fare a meno di testimonianze. La tecnologia ci aiuta e cerchiamo di dare i buon esempio alle persone a cui chiediamo di stare a casa. Speriamo che arrivi anche da altri.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium