/ Cronaca

Cronaca | 14 aprile 2020, 12:01

Weekend di Pasqua con poche sanzioni: il record spetta a Taggia (30) mentre Imperia è disciplinata

I comandi delle Polizie Locali confermano un buon andamento sul rispetto delle disposizioni. Controlli anche ai caselli dove due automobilisti sono stati fatti tornare indietro a Bordighera. A Bordighera e Taggia qualche 'tentativo' dei turisti di raggiungere le seconde case.

Weekend di Pasqua con poche sanzioni: il record spetta a Taggia (30) mentre Imperia è disciplinata

Weekend di Pasqua ricco di controlli ma, tutto sommato senza gravi inadempienze da parte dei residenti della nostra provincia. Abbiamo analizzato la situazione con i comandi delle Polizie Municipali delle cittadine e lo spaccato che ci viene offerto è piuttosto confortante per come si sono comportati i residenti e, ad onor del vero, anche i proprietari di seconde case, visto che non si sono registrati molti tentativi di ‘sconfinamento’, tranne alcune situazioni a Bordighera e Taggia che, però, è risultata la città più indisciplinata.

Partiamo da Ventimiglia dove le uniche sanzioni sono state comminate nel pomeriggio di sabato scorso. Cinque le persone multate, tutte residenti a Ventimiglia e tutte perché volevano approfittare del bel sole per passeggiare in spiaggia e saggiare l’acqua per un primo ‘pediluvio’ in mare. E’ andata male a tutti perché la Municipale era in agguato e li ha fermati e multati. Domenica, invece, i controlli si sono svolti prevalentemente in centro ed al casello dell’autostrada (insieme alla Finanza). Poca la gente in giro e tutta giustificata. Da evidenziare situazione assolutamente tranquilla anche al casello e nessuna segnalazione di assembramento.

Ancora meno problemi a Vallecrosia, dove la Municipale non ha dovuto multare nessuno anche se i controlli sono stati particolarmente serrati, come richiesto dal Prefetto e dal Questore.

A Bordighera le verifiche della Municipale (in collaborazione con i Carabinieri) sono state anche svolte con l’ausilio di un drone, che ha controllato il centro ma, soprattutto il litorale per scovare eventuali ‘disobbedienti’ sulle spiagge. E così è stato perché, domenica scorsa, sono stati elevati 6 verbali ad altrettante persone che prendevano il sole o che facevano il bagno ma anche ciclisti che andavano tranquillamente in giro. Una donna è stata sanzionata ieri perché, da Torino, era venuta per far visita ai genitori. Infine due automobilisti sono stati fermati all'uscita dell'autostrada e fatti tornare indietro perchè non dovevano entrare in città.

Infine ad Ospedaletti sono state tre le multe a persone che erano in giro senza giustificazione. Nessuno sulle spiagge o in bicicletta, ma tutti in strada. Due di questi sono scesi dall’autobus ed arrivavano da altri comuni, quindi in barba alle disposizioni ministeriali. La terza, una donna, era in auto ma in questo caso la Municipale della città delle rose sta ancora verificando la sua posizione, prima di elevare la multa.

La città di Sanremo è, in proporzione più diligente dell’estremo ponente, visto che da venerdì a ieri la Municipale ha comminato ‘solo’ 11 multe. E non perché i controlli non siano stati serrati, anzi. E’ di ieri la notizia pubblicata dal nostro giornale, che riguarda le verifiche a San Romolo, luogo leggendario per le grigliate di Pasquetta e dove ieri non c’era davvero nessuno. Ma le verifiche sono state svolte anche in strada e sulle spiagge dove, nel fine settimana pasquale non sono stati fermati bagnanti indisciplinati. Le multe infatti, sono state elevate tutte in strada, a persone che non avevano una giustificazione per esserci. Qualche piccolo problema si è verificato sabato per la massiccia presenza di persone che era in giro per la spesa di Pasqua ma, tutto sommato, senza particolari rischi e problemi.

Sul territorio comunale di Taggia, invece, molte le persone indisciplinate, tanto che la Polizia Locale ha fatto poco più di 30 verbali. In particolare sono state trovate due abitazioni occupate, una da una famiglia di francesi e l’altra da una di Torino. Ulteriori sanzioni hanno interessato le aree dei centri commerciali dove sono state trovate molte persone che avevano violato le restrizioni nazionali, arrivando da altri comuni, in particolare Sanremo. “Situazione tranquilla - - sottolinea l’assessore di Taggia, Espedito Longobardi - invece nella zona delle spiagge e sulla ciclabile ad Arma di Taggia”.

A Riva Ligure sono state 15 le persone controllate ed una sanzionata. Il motivo fa pensare, come per altre situazioni, visto che alcuni hanno capito davvero poco dell'emergenza in atto. Il multato, un residente, stava prendendo il sole al mare. Gli altri avevano tutte le autocertificazioni in regola. Inoltre la Polizia Locale ha monitorato parcheggi pubblici con tablet ed altre strumentazioni in dotazione agli agenti, identificando le targhe dei veicoli posteggiati. Ora vengono verificate le targhe non locali con le banche dati relative a Imu e Tari.

Situazione buona anche a Santo Stefano al Mare dove sono stati molti i controlli ma nessun verbale. Sono state trovate solo alcune persone senza residenza, rimaste bloccate in riviera.

Ad Imperia i residenti si sono dimostrati assolutamente obbedienti e, tenuto conto del rapporto con il numero di abitanti, è forse la città più diligente con tre sole multe elevate tra Pasqua e Pasquetta.

A Diano Marina, tra sabato e ieri nessuna sanzione. L’unica è stata elevate venerdì ad un imprenditore bergamasco che voleva raggiungere la seconda casa: multa per lui di 400 euro. Tanti i controlli su aziende, bar ed altro ma nessuna sanzione. 50 quelli su persone e automobilisti e tutti erano in regola. Ieri hanno transitato dal casello di San Bartolomeo fino a Diano solo 8 veicoli e tutti erano in regola. Oggi, infine, sono stati eseguiti quattro controlli per i negozi autorizzati dal nuovo decreto Conte (articoli per bambini, cartolerie e telefonia e tutto è risultato in regola.

A San Bartolomeo al Mare controllate centinaia di persone, ma nessun verbale. "Rispetto delle regole oltre ogni aspettativa" fanno sapere dal Comune. Sono stati eseguiti controlli con pattuglie miste formate da Carabinbieri e Guardia di Finanza su spiagge, lungomare ed all'uscita autostradale oltre che agli incroci chiave della zona. Fortunatamente non si sono registrati problemi.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium