/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2020, 15:29

Imperia, assolto un 62enne accusato di aver sottratto la sua auto sottoposta a fermo amministrativo

L'episodio è avvenuto nel dicembre del 2014 a Vado Ligure. Per lui il pm Vercesi aveva invocato la condanna a sei mesi e 20 giorni di carcere. Il giudice Romano ha, però accolto la tesi del legale Ramez El Jazzar

Imperia, assolto un 62enne accusato di aver sottratto la sua auto sottoposta a fermo amministrativo

È stato assolto perché il fatto non sussiste Propizio Sirignano, 62 anni originario di Visciano in provincia di Napoli, dal giudice monocratico  di Imperia, Antonio Romano. L’imputato era accusato dalla Procura del reato di “sottrazione di cose sottoposte a sequestro”. Per lui il pm Monica Vercesi aveva invocato la condanna a sei mesi e 20 giorni di carcere. Il giudice, all’esito del giudizio svoltosi con il rito abbreviato, lo ha però assolto accogliendo la tesi difensiva avanzata dall’avvocato Ramez El Jazzar, de foro di Sanremo, il quale durante la propria arringa, aveva chiesto di assolvere l’uomo proprio perché il fatto non sussiste in quanto mancava l’elemento psicologico alla commissione del reato.

Il fatto è avvenuto il 14 dicembre del 2014 a Vado Ligure, in provincia di Savona, ed in particolare l’imputato era stato accusato di aver ricevuto in consegna la propria auto, una fiat Croma, dopo che la stessa era stata sottoposta a fermo amministrativo dieci giorni prima. Il mezzo sarebbe stato sottratto da un altro soggetto che, però ha scelto di essere giudicato attraverso il dibattimento, e riconsegnato al Sirignano. Oggi quindi il giudice ha assolto il 62enne.

An.Pa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium