/ Cronaca

Cronaca | 10 luglio 2020, 10:14

55enne nato in Francia ma conosciuto anche negli ambienti della movida imperiese arrestato dalla Gdf di Savona

Da circa due anni l’arrestato risultava ricercato dall’Autorità Giudiziaria italiana, per una condanna definitiva per violenza sessuale, emessa dalla Corte di Cassazione in data 13 aprile 2018.

55enne nato in Francia ma conosciuto anche negli ambienti della movida imperiese arrestato dalla Gdf di Savona

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Savona hanno individuato in Piemonte e tratto in arresto, nella giornata di ieri, G.M., 55enne con natali in Francia, molto conosciuto negli ambienti della movida ligure, anche nella nostra provincia. Da circa due anni l’arrestato risultava ricercato dall’Autorità Giudiziaria italiana, per una condanna definitiva per violenza sessuale, emessa dalla Corte di Cassazione in data 13 aprile 2018.

I fatti, per i quali dovrà scontare un residuo pena di anni 5 e 11 mesi di reclusione, risalgono al 2010 e si riconducono ad un episodio di violenza sessuale denunciato da una giovane donna russa, avvenuto in un garage di un condominio del ponente alassino. A seguito delle dichiarazioni della stessa e degli accertamenti sanitari cui era stata sottoposta, G.M. veniva tratto in arresto. Latitante da due anni, da tempo i militari avevano sotto osservazione le località che abitualmente frequentava: Alassio era rimasta ancora un punto di riferimento, anche se si ritiene che il soggetto possa aver fatto perdere le tracce (nell’ultimo periodo) dimorando prevalentemente oltre confine. 

Le operazioni, condotte sul territorio da militari del Nucleo Polizia Economico-Finanziaria di Savona, sono state costantemente dirette dal Dott. Giovanni Battista Ferro, Sostituto della Procura della Repubblica di Savona. La citata Autorità Giudiziaria è rimasta in stretto coordinamento con quella torinese, competente per territorio. Di concerto ed in condivisione con le citate Autorità Giudiziarie, l’arrestato è stato condotto presso la caserma della Guardia di Finanza di via Famagosta per gli incombenti di rito e, successivamente, associato alla Casa Circondariale di Genova

La perquisizione eseguita dai militari durante le operazioni ha consentito di rinvenire, in un condominio alle porte di Ivrea, documentazione e contratti riportanti vari alias, utilizzati per eludere i controlli. La compagna (giovane donna estone) è stata segnalata a piede libero all’Autorità Giudiziaria competente per favoreggiamento.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium