/ Solidarietà

Solidarietà | 18 luglio 2020, 16:01

Imperia: il Rotary Club consegna un'ambulanza alla Croce Rossa (foto)

Il mezzo è attrezzato per intervenire in soccorso di persone sospette di contagio Covid-19 oltre che per altri eventuali casi di malattia infettiva

Imperia: il Rotary Club consegna un'ambulanza alla Croce Rossa (foto)

 

Il Rotary Club di Imperia celebra oggi la consegna di una ambulanza alla Croce Rossa Italiana comitato di Imperia. È attrezzata per intervenire in soccorso di persone sospette di contagio Covid-19 oltre che per altri eventuali casi di malattia infettiva. La versatilità del mezzo comunque permette di essere utilizzata per tutta una serie di gravi emergenze.

Questo service è stato reso possibile grazie alle norme espressamente stabilite per il Covid-19 dalla Fondazione Rotary che ha creato un canale preferenziale utile nel velocizzare la realizzazione delle Global Grant. Tutto ciò e l’amicizia che lega il nostro Club al gemello francese Rotary Club Sanary Bandol Ollioules, hanno reso possibile l’accesso ai contributi della Fondazione Rotary in modo da poter donare interamente l’ambulanza, concludendo la pratica, dall’inizio alla consegna dell’automezzo, in poco più di due mesi.

"Intendiamo essere fattivamente al fianco di coloro che hanno bisogno della nostra solidarietà e più in particolare di soccorsi, specie in questa delicata fase di crisi sanitaria – commenta il neo presidente del Rotary imperiese, Giampiero Ciavattini - Il dono alla Croce Rossa fa parte delle attività tipiche della nostra mission che nei mesi scorsi si è maggiormente espressa a favore degli abitanti di tutto il comprensorio imperiese".

La pandemia Covid-19 e la conseguente sospensione dell’attività di presenza hanno spinto il Rotary Club di Imperia a prendere coscienza delle gravi necessità impellenti nel campo sanitario. Si è agito tempestivamente, deliberando l’utilizzo di un fondo, costituito prudenzialmente per eventuali gravi calamità, e l’utilizzo dei risparmi. I fondi sono ulteriormente aumentati grazie alla generosità di alcune persone, soci e non, che, nel più assoluto anonimato, hanno aggiunto donazioni per aumentare la capacità di intervento.

In brevissimo tempo il Rotary è riuscito ad effettuare i seguenti service: l’acquisto di un respiratore donato alla ASL1 e destinato al reparto di rianimazione, una donazione sempre alla ASL1 a favore del GAST per l’acquisto di presidi usa e getta per il personale che effettua i tamponi a domicilio, donazioni a tutte le unità di primo soccorso della zona per l’acquisto di presidi monouso e la predisposizione di interventi di sanificazione delle stesse unità per un mese.

Inoltre, con la stessa tempestività, il Rotary è intervenuto con sanificazioni a favore di tre RSA i cui ospiti sono stati colpiti dal contagio. Le segnalazioni di criticità, nei giorni più tragici, giungevano da ogni parte e il Club ha accolto l’invito del Distretto a contribuire all’acquisto di un ecografo e alla distribuzione di mascherine. Si è altresì unito ai Rotary Club Sanremo e Sanremo Hanbury nella donazione di un estrattore per analizzare i tamponi della provincia di Imperia. Ancora in questi giorni c’è stata una donazione di camici monouso alla Casa di Riposo Agnesi di Imperia.

È notizia recente, poi, l’inaugurazione del Social Market Imperia, struttura fortemente voluta da un gruppo di rotariani che, all’interno di un locale della Parrocchia di Porto Maurizio, aiuta le persone in difficoltà economica nel fare la spesa a prezzi bassissimi, a condizione che rientrino nelle liste delle persone assistite dai servizi sociali del Comune.

Si ricordano nel recente passato, infine, gli interventi del Rotary in occasione di fenomeni estremi, come ad esempio l’imponente smottamento che ha reso necessaria l’evacuazione di Cenova, frazione di Rezzo. Nella fattispecie si è trattato dell’intervento dei mezzi meccanici necessari per sgombrare abitazioni e vie dal fango e dai massi precipitati.

Le attività del Club, quelle non legate all’emergenza, sono nel frattempo riprese: l’obbiettivo è di concludere presto i service legati alla cultura, all’istruzione e alla socializzazione, rimasti in sospeso.

 

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium