/ Attualità

Attualità | 31 luglio 2020, 12:34

Imperia: lavori a rio Oliveto, forse l'ok per il passaggio in autostrada, ma i residenti chiedono conferme

La soluzione potrebbe essere il passaggio lungo un tratto autostradale, per cui bisognerebbe chiedere l'autorizzazione alla società Autostrade

Imperia: lavori a rio Oliveto, forse l'ok per il passaggio in autostrada, ma i residenti chiedono conferme

Qualcosa si muove per quanto riguarda il collegamento richiesto dagli abitanti delle frazioni di Oliveto, Costa d'Oneglia e borgo Panegai in vista dei lavori di messa in sicurezza di rio Oliveto, che partiranno nei prossimi giorni. I cittadini si erano radunati accanto all'area di quartiere, (QUI) chiedendo al comune, tramite la stampa, di provvedere a un'alternativa sulla viabilità al passaggio per la strada di Santa Maria Maggiore, considerata troppo insidiosa da percorrere in auto tutti i giorni per la durata dei lavori, considerato l'elevato traffico che si genererebbe.

La soluzione potrebbe essere il passaggio lungo un tratto autostradale, per cui bisognerebbe chiedere l'autorizzazione alla società Autostrade. Se in un primo tempo, come confermato al nostro giornale dal vice sindaco Giuseppe Fossati, questa ipotesi sembrava esclusa, (QUI) ora non lo è più. Nei giorni scorsi infatti il sindaco Claudio Scajola ha incontrato alcuni abitanti, rassicurandoli sul passaggio lungo il tratto all'uscita dell'autostrada di Oneglia.

Resta però un'incognita: la corsia che Autostrade concederebbe in uso è solo una, quella che permetterebbe ai cittadini di raggiungere il centro città dalle frazioni, mentre per il percorso inverso, al momento, sarebbe obbligatorio il passaggio da Santa Maria Maggiore.

Alla luce di questo, gli abitanti tornano a chiedere il passaggio in autostrada su entrambi i sensi di marcia, o in alternativa conoscere altre soluzioni. "Vorremmo evitare che la strada di Santa Maria Maggiore si intasasse", ci spiegano alcuni dei residenti. Un problema che riguarderebbe anche il transito di eventuali mezzi di soccorso. "Per questo vorremmo sapere, in caso di necessità a quale delle strade avrebbero accesso le ambulanze, i vigili del fuoco o i mezzi delle forze dell'ordine, così come vorremmo sapere se in caso di passaggio per Santa Maria Maggiore sarebbero previste navette, visto che alcuni degli abitanti preferirebbero non percorrere quel tratto in auto", chiedono ancora.

"Noi - concludono - ringraziamo l'amministrazione per i lavori, questo l'abbiamo sempre detto, e ringraziamo anche il sindaco e il vice sindaco per lo sforzo a trovare una soluzione, ma vorremmo essere rassicurati, anche ricevendo un preavviso di almeno un paio di giorni prima dell'inizio dei lavori".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium