/ Eventi

Eventi | 31 luglio 2020, 08:00

La Cipolla egiziana affascina l'oste Giorgione e verrà coltivata nel suo orto

L'antico bulbo coltivato da Marco Damele prosegue il suo viaggio alla conquista dei migliori ristoranti del paese

La Cipolla egiziana affascina l'oste Giorgione e verrà coltivata nel suo orto

La cipolla egiziana ligure entra nell'orto e nella cucina di Giorgio Barchiesi, noto anche con lo pseudonimo di Giorgione, famoso conduttore televisivo, scrittore, gastronomo e ristoratore italiano. Le caratteristiche di questa pianta  coltivata con successo a Camporosso da Marco Damele, presente nell'arca del Gusto di Slow Food sono state illustrate allo chef dal giornalista enogastronomico Claudio Porchia.

insieme alle pubblicazioni sulla storia e le ricette sono state consegnati alcuni bulbi di questa antica cipolla unica nel suo genere per gusto e sapore. Dalla foglia al bulbo ai fiori, rappresenta sempre un tripudio di meraviglia e curiosità per la sua storia ricca di fascino e mistero. 

"La promozione della cipolla egiziana ligure è un'azione mirata per promuovere una capillare azione di sensibilizzazione della cultura del cibo, del valore della biodiversità e della nostra tradizione, come risorsa fondamentale per salvaguardare il nostro territorio e del futuro dell’agricoltura - spiega Marco Damele -  e attraverso la visione diretta delle nostre eccellenze e di un nuovo mondo agricolo del ponente ligure che guarda alla diversità biologica ed alla reintroduzione di varietà orticole scomparse dal mercato,  Giorgione ha potuto rendersi conto di persona della tipicità del nostro territorio, culla di emozioni e patria di  gusti da preservare e promuovere".

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium