Elezioni comune di Diano Marina

 / Attualità

Attualità | 04 agosto 2020, 07:11

Imperia, Villa Grock inserita nel circuito dei 'Grandi Giardini Italiani': al via la valorizzazione del patrimonio botanico

L’adesione, promossa dal Comune, è fino al luglio 2021 e per questo è stata finanziata la spesa di 2 mila e 440 euro. L'assessore Roggero: "Si tratta di un'iniziativa che la proietta in un contesto prestigioso e di grande bellezza"

Imperia, Villa Grock inserita nel circuito dei 'Grandi Giardini Italiani': al via la valorizzazione del patrimonio botanico

Villa Grock è stata inserita nel circuito dei “grandi giardini italiani”, il network dei più bei giardini visitabili in Italia che tra gli scopi ha quello di far conoscere al largo pubblico, ance all’estero, l'immenso patrimonio artistico e botanico nazionale. L’adesione, promossa dal Comune, è fino al luglio 2021 e per questo è stata finanziata la spesa di  2 mila e 440 euro. L’iniziativa intrapresa dall’amministrazione comunale è quella “di garantire le numerose ed efficaci attività promozionali e di non disperdere il livello di notorietà di Villa Grock e il contratto ha ad oggetto una serie di iniziative promozionali relative”, è riportato nella determina dirigenziale.

La valorizzazione dei giardini, aderenti alla rete, non favoriscono solo l’indotto turistico, ma contribuiscono alla riqualificazione dei giardini stessi  e attraverso gli strumenti di marketing e comunicazione si ha la possibilità di avere un sito istituzionale bilingue (www.grandigiardini.it) in cui si possono reperire tutte le informazioni relative ai giardini, agli eventi del network e al mondo dei “Grandi Giardini Italiani”. Villa Grock quindi farà parte anche della guida annuale e l’ente favorirà i rapporti con giornalisti italiani e stranieri che si occupano di arte, natura e tempo libero, nonché  incontri con la stampa per la promozione parallelamente alla creazione e redazione di contenuti per i social media più diffusi. “È sicuramente un bel modo per promuovere Villa Grock- dice alla nostra testata l’assessore alla Cultura Marcella Roggero,e per inserirla in un contesto prestigioso e di grande bellezza. Si tratta dell’inserimento in un circuito che sicuramente può portare privati a porre attenzione sulla Villa per eventuali eventi”.

Lo scopo del Comune di Imperia, per il rilancio di Villa Grock, è quindi è molto chiaro: occorre garantire la continuità delle numerose ed efficaci attività promozionali e al fine di non disperdere i risultati conseguiti in termini di accessi e di notorietà. Nel novembre scorso il consiglio comunale aveva approvato la proposta di prendere in gestione Villa Grock per i prossimi 12 anni, con il suo inserimento proprio rete museale cittadina. Il progetto approvato prevedeva l’impegno, da parte della Provincia, ad oggi ente gestore della storica dimora, a mettere a disposizione del comune l’immobile mediante la sottoscrizione di un contratto di locazione di 12 anni (6+6) fissato in 20 mila euro annui.

Il 13 luglio scorso poi, il sindaco Claudio Scajola ha effettuato un sopralluogo presso la storica struttura insieme all’ex ministro dell’Istruzione e attuale presidente della fondazione "Compagnia di San Paolo", Francesco Profumo. Il Comune ha infatti, intavolato con la fondazione un'ipotesi di riqualificazione totale della residenza del più grande clown della storia. La Fondazione potrebbe investire risorse importanti e si è quindi in attesa della risposta definitiva da parte dei membri della stessa i quali sono sembrati essere molto interessati al progetto.

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium