/ Politica

Politica | 05 agosto 2020, 12:00

Regionali 2020: nel centrodestra due posti per tre candidati, ma l'escluso potrebbe entrare in giunta

Oggi i rappresentanti dei partiti si vedranno per decidere chi tra Filippo Bistolfi di Forza Italia, Antonino Bissolotti di Liguria Popolare e Luigi Sappa di Polis, dovrà uscire di scena, per rientrare forse in caso di vittoria di Giovanni Toti, magari direttamente in giunta

Regionali 2020: nel centrodestra due posti per tre candidati, ma l'escluso potrebbe entrare in giunta

Tre candidati per due posti. Nell'ala moderata del centrodestra, quella che comprende Forza Italia, Liguria Popolare e Polis, uno dei tre uomini scelti per la candidatura in consiglio regionale dovrà fare un passo indietro. Questo pomeriggio a Genova, i rappresentanti dei partiti si vedranno per decidere chi tra Filippo Bistolfi di Forza Italia, Antonino Bissolotti di Liguria Popolare e Luigi Sappa di Polis, dovrà uscire di scena, per rientrare forse in caso di vittoria di Giovanni Toti, magari direttamente in giunta.

"La fase è abbastanza delicata, - spiega a Imperia News il coordinatore regionale di Forza Italia Carlo Bagnasco - preferisco non fare fughe in avanti, che spesso si rivelano essere dei passi indietro, oggi incontro gli alleati a Genova apposta per questo. Le idee le ho chiarissime, Filippo Bistolfi è il nostro candidato, ma le voglio condividere con loro".

Il problema c'è, non si può negare, e a meno di promesse concrete su un possibile assessorato per l'escluso, il depennamento potrebbe provocare malumori all'interno delle tre liste. Da lunedì a Imperia campeggiano i manifesti dell'ex sindaco Luigi Sappa, Bistolfi è partito da tempo con la campagna elettorale a Ventimiglia, dove sono appesi i suoi manifesti e c'è addirittura un point elettorale aperto da qualche settimana.

"Io da questa vicenda vedo il buono, ovvero che ci sono tante persone che vogliono candidarsi in Forza Italia in regione. Io sono coordinatore di Forza Italia, e coordino la campagna per il mio partito, è anche vero che a Imperia c'è Claudio Scajola", spiega ancora Bagnasco, che conferma l'ipotesi che l'escluso tra i tre possa essere 'ricompensato: "Potrebbero arrivare altri incarichi, magari la nomina ad assessore. Non andremo di sicuro ad arenarci su una candidatura, il più dell'accordo con Liguria Popolare e Polis è fatto, stasera faremo una sintesi e troveremo sicuramente una soluzione".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium