/ Eventi

Eventi | 08 agosto 2020, 09:50

Dopo 4 anni Il documentario Voci dall’Entroterra di Simone Caridi e Diego Rossi viene presentato ufficialmente

Il documentario di 62 minuti è una sorta di indagine con il contributo di 10 voci da Isolabona a Mendatica per cercare di arrivare ad unica voce corale per conoscere meglio l’entroterra dell’estremo ligure, capirne i cambiamenti e le radici culturali che lo rappresentano, il tutto contornato dalle splendide immagini dei nostri luoghi.

Dopo 4 anni Il documentario Voci dall’Entroterra di Simone Caridi e Diego Rossi viene presentato ufficialmente

Parte domani l’avventura di Voci Dall’entroterra da Perinaldo con la prima ufficiale per il questo lavoro nato da un’idea di Diego Rossi e Simone Caridi per la regia di quest’ultimo.

"Un viaggio lungo iniziato nell'ottobre del 2016 - racconta il regista Simone Caridi - e, in quell'occasione, ci siamo incontrati con Diego Rossi e abbiamo deciso di partire a raccontare qualcosa che amavamo, il nostro territorio e soprattutto l'entroterra, ma non concentrandoci su una valle, ma mettendone in relazione diverse e cercare in fase di montaggio di rendere tante voci una sola per cercare i punti in comune se ce ne fossero stati”.

Il documentario di 62 minuti è una sorta di indagine con il contributo di 10 voci da Isolabona a Mendatica per cercare di arrivare ad unica voce corale per conoscere meglio l’entroterra dell’estremo ligure, capirne i cambiamenti e le radici culturali che lo rappresentano, il tutto contornato dalle splendide immagini dei nostri luoghi.

Spiega ancora Caridi: “Questo progetto è completamente autofinanziato e dopo tanto tempo vede finalmente la luce, tante peripezie ci hanno colpito per ultima il lockdown perché doveva essere presentato lo scorso 7 marzo. E’ stato un viaggio ripido e tortuoso proprio come i nostri sentieri, ma dobbiamo ringraziare tutte le Voci e tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione del progetto con immagini come Nicola Ferrarese, Claudio Cecchi, Davide Avena o per l’audio con Germano Castello e l’arrangiamento e le musiche di Antonio Russo e i Taità e molti altri che ci hanno aiutato per amore della loro terra.”

La prima è domani a Perinaldo alle 21, nella Sala Consiliare (prenotazione al 3290954996) organizzata dall’associazione Amici di Franceco Biamonti e comune di Perinaldo. Si replicherà il 12 agosto a Triora alle 21.15 presso il Boschetto con una proiezione all’aperto ad ingresso libero organizzata dal Comune di Triora.

Nel documentario le Voci di Paolo Veziano/Isolabona, Marco Cassini/Apricale, Francesco Guglielmi/Perinaldo, Reneè Ausenda/Baiardo, Daniela Lantrua/Molini di Triora, Giuliano Porcida/Triora, Nino Lanteri/Realdo, Giampiero Laiolo/Poggi D’imperia, Marino Magliani/Molini di Prelà e Emidia Lantrua/Mendatica

È possibile seguire l’evolversi sul progetto sulla pagina facebook @vocidallentroterra

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium