/ Economia

Economia | 16 ottobre 2020, 12:37

Imperia, parte 'Vicinato.shop': la piattaforma on line dei negozi cittadini per il sostegno all'economia locale (Video)

Si tratta di progetto 'pilota', interamente made in Italy. L'assessore Oneglio: "Un aiuto alle aziende già provate dalla crisi dovuta al lockdown, ma che punta anche alla solidarietà tra clienti e negozianti"

Imperia, parte 'Vicinato.shop': la piattaforma on line dei negozi cittadini per il sostegno all'economia locale (Video)

Un progetto 'pilota' che parte da Imperia e vuole da un lato sostenere il commercio cittadino, già provato dalla crisi economica dovuta all'emergenza sanitaria, e dall'altro colmare le lacune digitali create dall'espansione on line dei grandi colossi imprenditoriali. Presentato stamani in conferenza stampa, svoltasi al Comune, "Vicinato.shop". Si tratta di un nuovo portale e-commerce sviluppato da un gruppo di imprenditori italiani, la start-up 'Sinergie srl', promosso e sostenuto dall'amministrazione comunale. 

Attraverso questa piattaforma i commercianti e gli esercenti della città saranno in rete e i cittadini potranno direttamente acquistare gli articoli sostenendo quindi l'economia locale e avendo la garanzia e la qualità dei loro negozianti. Alla conferenza stampa erano presenti Marcello Vitella, responsabile della comunicazione, Damiano Bologense, responsabile della I.T., e l'assessore al commercio Gianmarco Oneglio il quale ha dichiarato che "con questa piattaforma si è pensato anche di diminuire il digital divide della città soprattutto della parte commerciale al fine di far diventare globale ciò che è locale. Una vetrina per l'attività di vicinato che può essere usata non solo dai cittadini imperiesi, ma anche dalle città limitrofe e che possa permettere una sorta di solidarietà tra i cittadini e le imprese mantenendo il 10% di sconto all'interno della piattaforma e quindi rinvestito sempre in acquisti".

L’obiettivo è sostenere il commercio anche di fronte ad un eventuale lockdown. L’amministrazione ha investito e vuol proseguire nel supporto. Al momento ci sono 39 adesioni e si punta ad arrivare a 200. Entro le prime 50 adesioni il servizio di delivery sarà gratuito.  Per facilitare lo sviluppo del progetto, il Comune di Imperia mette a disposizione uno staff di persone che si recherà direttamente nei punti vendita che necessitano di supporto per aiutarli ad attivare la propria sezione. Ci sarà anche un customer care telefonico, per fornire assistenza continua. Sostegno anche al pagamento dei costi base del servizio del portale per ogni negoziante aderente (0,99€ al mese) fino a giugno, richiesto successivamente alla singola attività per l’utilizzo della piattaforma.

La piattaforma sarà on line a partire da oggi con i primi 39 negozi aderenti i quali hanno già esposto on line la propria merce. "I nostri commercianti non verranno lasciati da soli, sottolinea l'assessore Oneglio, ma saranno accompagnati per tutto il periodo al fine di riuscire ad usare questo mezzo. Il Comune ha investito cinque mila euro per la piattaforma e due mila euro per la parte del delivery. Si tratta di un progetto in cui crediamo molto, su cui il sindaco Scajola crede molto, e se ci sarà una buona risposta sicuramente lo rifinanzieremo". 

Marcello Vitella, responsabile del progetto, ha sottolineato il ruolo della città di Imperia, città 'pilota' ed in particolare l'iniziativa, totalmente italiana è stata proprio "sviluppata per la città e viaggia principalmente tra la solidarietà tra negozianti e cittadini. Le città così difendono i propri negozi e le proprie attività". 

 

 

 

Angela Panzera

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium