/ Cronaca

Cronaca | 28 ottobre 2020, 00:21

Crollo dell'argine a Taggia: viabilità interrotta e case senza acqua, Conio "Ci aspettiamo disagi. Chiedo scusa in anticipo ai cittadini" (Foto e video)

Per fortuna l'area era stata transennata già diversi giorni fa. Stasera, poco prima di mezzanotte, la gente ha sentito un rumore sordo. Era l'argine che è crollato nel letto del fiume.

Crollo dell'argine a Taggia: viabilità interrotta e case senza acqua, Conio "Ci aspettiamo disagi. Chiedo scusa in anticipo ai cittadini" (Foto e video)

Il crollo della SP 548 a Taggia sui giardini di via Lungo Argentina comporterà grossi disagi anche nelle prossime ore. Al momento il sindaco Mario Conio e l'assessore Espedito Longobardi hanno proceduto alla chiusura al traffico lungo la strada che conduce nell'entroterra. 

Per fortuna l'area era stata transennata già diversi giorni fa. Stasera, poco prima di mezzanotte, la gente ha sentito un rumore sordo. Era l'argine che è crollato nel letto del fiume portandosi con sé la balaustra, parte della strada e una condotta del sistema idrico.

Il problema della viabilità verrà affrontato in queste ore attraverso un bypass che passerà in mezzo alle scuole, con una corsia creata ad hoc, a lato del campo sportivo. Qui, il transito dei veicoli sarà regolamentato e interrotto all'ingresso e all'uscita dei bambini da scuola. 

Un'ulteriore problematica riguarda il servizio idrico. Il crollo ha staccato parte della tubatura che rifornisce numerose abitazioni di Taggia. Le squadre di Rivieracqua sono già al lavoro, ma per ripristinare il servizio idrico ci vorrà tempo. 


L'INTERVISTA AL SINDACO MARIO CONIO

"L'alluvione ha portato un altro gravissimo danno al nostro territorio. - analizza il sindaco Mario Conio - I giardini di via Lungo Argentina erano già monitorati. Per fortuna avevamo già transennato l'area perchè erano stati  percepiti dei movimenti. Purtroppo si erano cominciati die lavori per mettere all'asciutto  quel tratto di argine per poter fare le verifiche e intervenire ma queste ulteriori  piogge e il fenomeno di piena non ci hanno concesso il tempo sufficiente. Stiamo cercando di mettere in sicurezza  l'area per vedere domani mattina con chiarezza il da farsi. Interverremo immediatamente perchè è un'area nevralgica della nostra città su cui opereremo con efficacia ed energia". 

Poi sulle due criticità connesse al crollo il primo cittadino spiega "Al momento si metterà in sicurezza l'impianto idrico per poi domani mattina intervenire con la riparazione. Ulteriori disagi e problemi ci saranno al mattino per la viabilità perchè ho chiuso il transito sulla provinciale. Ci aspettiamo disagi domani mattina all'ingresso delle scolaresche. Sarà necessario fare passaggio a fasi alternate delle auto. Sarà sicuramente un momento complesso, con  i Carabinieri e la nostra polizia locale daremo tutto l'ausilio e l'organizzazione del caso.  Chiedo già scusa in anticipo ai cittadini che subiranno questo inconveniente purtroppo l'ora tarda non ci ha permesso di essere maggiormente efficaci". 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium