/ Politica

Politica | 28 novembre 2020, 15:58

‘Cambiamo!’ è il primo partito in Italia a riunirsi online per l’assemblea nazionale. Toti: ”Il covid non ferma il nostro impegno. La nuova politica per il paese passa anche di qui”

Crescono intanto i numeri a livello nazionale delle adesioni al partito “arancione”: 500 gli amministratori di Cambiamo! In tutto il Paese e migliaia le persone che si sono iscritte al movimento

Giovanni Toti

Giovanni Toti

Il futuro del centrodestra e il rilancio del Paese protagonisti dell’assemblea nazionale di 'Cambiamo!', il partito del governatore della Liguria Giovanni Toti. L'assemblea si è tenuta oggi in forma totalmente virtuale, per le restrizioni covid, grazie alla piattaforma Zoom. Per la prima volta in Italia è stata utilizzata questa modalità per una convention politica: 200 i dirigenti arancioni collegati da tutta Italia e 20 i relatori che si sono alternati in videoconferenza. Tre i panel di intervento: uno dedicato alle sfide del partito a livello nazionale, un altro dedicato ai territori e quello conclusivo del presidente Toti.

Crescono intanto i numeri a livello nazionale delle adesioni al partito “arancione”: 500 gli amministratori di Cambiamo! In tutto il Paese e migliaia le persone che si sono iscritte al movimento.

«La nuova politica passa anche da qui e anche questa è l’idea di un nuovo centrodestra che non si ferma davanti alle difficoltà ma che si impegna seriamente per battere la pandemia nazionale oggi e che pensa a come rilanciare il Paese domani», ha commentato il governatore.

«Oggi più che mai - ha aggiunto Toti - serve una classe dirigente seria e preparata. L’Italia ha bisogno di una nuova alleanza di forze politiche che si candidi a guidare il Paese con idee concrete e applicabili, senza velleitarismi, senza improvvisazioni, senza tatticismi. Con l’impegno e la tenacia che ci hanno contraddistinto in questi anni di governo in Liguria, dove dalle disgrazie siamo usciti più forti. Il 'modello Genova' con cui abbiamo ricostruito il ponte è diventato esempio nazionale e di questo siamo orgogliosi. Con lo stesso spirito e con la stessa determinazione stiamo affrontando l’emergenza sanitaria in Liguria, guidati da dati scientifici e bene comune, senza ricercare consensi facili che vogliamo raggiungere invece con i risultati». «Ed è proprio con i fatti - ha concluso Toti - e con la voglia di cambiare che stiamo aggregando tante persone diverse intorno a noi. Il successo di Cambiamo alle ultime elezioni in Liguria lo dimostra. Non è tempo di scorciatoie. Non è tempo di ricette vecchie riverniciate. È l’ora di Cambiare, senza prendere la strada più facile, perché, come disse un secolo fa Filippo Turati: ‘La via lunga è anche la più breve perché è la sola’. Noi siamo già in cammino e speriamo che siano in tanti a camminare con noi. Verso una politica nuova, verso un Paese nuovo e migliore».

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium