/ Attualità

Attualità | 12 gennaio 2021, 07:11

Diano Marina, infrastrutture, edilizia e viabilità. Ecco tutte le opere in cantiere nel 2021. Za Garibaldi: "Grandi progetti per la città"

Decine i lavori che prenderanno forma nel 2021 come quelli sui sedimi ferroviari, il restyling di piazza Mazzini, piazza Martiri e di corso Roma est, ma per il vicesindaco l'augurio è "quello di superare l'emergenza sanitaria e la crisi economica"

Diano Marina, infrastrutture, edilizia e viabilità. Ecco tutte le opere in cantiere nel 2021. Za Garibaldi: "Grandi progetti per la città"

“Il programma dei lavori pubblici 2020, nonostante le difficoltà dettate dalla pandemia, è stato decisamente molto ricco di opere, molte delle quali sono terminate e altre in dirittura d’arrivo nei mesi prossimi”. Sono parole di soddisfazione quelle espresse alla nostra testata dal vice sindaco di Diano Marina, con delega ai lavori pubblici, Cristiano Za Garibaldi. L’anno appena trascorso, a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi sull’intero territorio del covid-19, ha visto registrare enormi difficoltà per chi amministra, ma nel contempo molti traguardi sono stati raggiunti nella città degli aranci.  

“Tra le opere terminate mi piace ricordare la riqualificazione del parco giochi antistante il porto, il restyling della passeggiata a mare, anche se necessita ancora di alcuni lavori di completamento e arredo urbano, sottolinea il vicesindaco, la riqualificazione del centro di Diano Serreta, il primo lotto sui sedimi dell’ex ferrovia che a breve verrà valorizzato con la piantumazione di palme e altre opere di completamento, la ristrutturazione di alcune parti del cimitero principale nonché la costruzione di 40 loculi a cui si aggiungeranno a breve una cinquantina di ossari”. 

Tanti, però sono i cantieri e le opere che a breve vedranno partire il proprio iter. “Quest’anno contiamo di vedere terminati i lavori sui sedimi ferroviari fino all’ex passaggio a livello di Via Villebone, in particolare avremo una nuova viabilità compresa tra i passaggi a livello di via Battisti e via Villebone, chiosa Za Garibaldi, e circa 250 parcheggi dove troverà naturale collocazione il mercato che verrà spostato da viale Kennedy. Il progetto prevede anche il restyling di piazza Mazzini, con una sua diversa vivibilità, attraverso una zona 30 e una mobilità sostenibile, una zona ciclo-pedonale”. 

Non sono, però solo questi i progetti che verranno avviati nel 2021. Dalle infrastrutture alla viabilità, i lavori vedranno l’azione dell’amministrazione comunale impegnata su più fronti. “Oltre ai sedimi, termineranno i lavori di ristrutturazione di alcune parti di palazzo Muzio, continua il vicesindaco, il restyling di corso Roma est e soprattutto i primi di febbraio partirà il cantiere di piazza Martiri che verrà riqualificata anch’ essa con meno parcheggi auto e maggiori parcheggi per moto e rastrelliere per biciclette, purtroppo perderemo i pini ma verranno sostituiti con altri alberi, tipo Jacaranda, che in prima vera fioriranno impreziosendo la piazza con il loro tipico color lilla”. 

A breve, poi partirà il piano degli asfalti che riguarda via Viale, via Leonardo Da Vinci, via Anguille, via 'Ca Rossa e la messa in sicurezza di via Divina Provvidenza. “Entro alcuni mesi porteremo in gara, precisa Za Garibaldi, il progetto di partenariato pubblico-privato che ci permetterà di realizzare quello che fino ad oggi è stato un sogno per i nostri figli, la realizzazione di un nuovo plesso scolastico unico, sicuro e moderno”.

Nessuno stop invece, ci sarà per il palacongressi sul 'molo delle tartarughe' dove il Comune sta terminando “l’iter di approvazione progettuale e poi bisognerà aspettare il finanziamento regionale” e inoltre, sul fronte della ciclovia tirrenica, infrastruttura di competenza sovra comunale, “stiamo collaborando attivamente con i tecnici della Regione per poter candidare il progetto definitivo ai bandi di finanziamento”.

Con il 2020- anno terribile per l’Italia e gran parte del mondo- alle spalle arriva anche per il vicesindaco Za Garibaldi il tempo dei bilanci, ma soprattutto degli auspici. “Ovviamente il primo augurio per me e per la città, sottolinea, è che termini questa situazione di emergenza sanitaria e di avere, tutti insieme, la forza e il coraggio di superare la crisi economica".

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium