/ Cronaca

Cronaca | 24 gennaio 2021, 15:27

Diano Marina: il maltempo provoca un cedimento sull'incompiuta, Chiappori "Valuto se riaprirla entro la fine del mio mandato"

Il solco ha lasciato scoperti parte del tubo dell'acquedotto del Roja e di un tubo dell'Enel. L'azienda sta già provvedendo a posizionare un bypass per evitare che il tubo possa danneggiarsi provocando un blackout

Il crollo dell'incompiuta, foto di Riccardo Di Giovanni

Il crollo dell'incompiuta, foto di Riccardo Di Giovanni

Crollo sul lato mare nel versante dianese dell'incompiuta, dove la scorsa notte, a causa della pioggia, è ceduto un muraglione di circa venti metri, provocando un profondo buco sulla strada, in un tratto già chiuso per lavori, non provocando quindi disagi per i cittadini.

Tuttavia, il solco ha lasciato scoperti parte del tubo dell'acquedotto del Roja e di un tubo dell'Enel. L'azienda sta già provvedendo a posizionare un bypass per evitare che il tubo possa danneggiarsi provocando un blackout.

Ieri mattina il comandante della polizia municipale Franco Mistretta, insieme ai tecnici del comune si è recato sul posto per constatare i danni e recintare l'area.

"Sono nove anni che dico che abbiamo lo stesso problema sull'incompiuta, - commenta a Imperia News il sindaco Giacomo Chiappori - a monte abbiamo la frana e sotto i muraglioni, flagellati dalle mareggiate cominciano a mollare. Questa volta è stato colpito quello che stavamo mettendo in sicurezza, per fortuna senza danni, non ci sono rischi neanche per quanto riguarda i tubi".

Un problema, quello dell'incompiuta, che Chiappori ha più volte denunciato. "Capo Berta è un movimento franoso, io mi sono preso la responsabilità di tenerla aperta, ma l'ho fatto a mio rischio e pericolo. Noi abbiamo fatto un progetto, per cui ci vorrebbero 18 milioni di euro, per la messa in sicurezza, che prevede il posizionamento di un cordolo di scogli in mare e il riempimento con il materiale dai fiumi, che ne abbiamo in abbondanza. Sul lato a monte invece, prevede delle gallerie a giorno che consentono la messa in sicurezza e di puntellare il movimento franoso".

L'incompiuta è al centro di un progetto di Area 24, al momento fermo, che vede il comune di Imperia capofila, per il passaggio della ciclabile. "Saranno obbligati a metterla a posto, perché la ciclabile in galleria non può passare, per cui dovrà passare per l'incompiuta".

Il sindaco, a pochi mesi dal termine del suo secondo e ultimo mandato si dice stanco. "Le chiacchiere sono finite, la gente parla e non capisce, nonostante tutti i soldi spesi in questi anni e le responsabilità enormi che mi sono preso. Io valuto se riaprire l'incompiuta in questi mesi o lasciare a chi verrà dopo di me, ma siccome non ci sono tanti Chiappori in giro, che si prendono delle responsabilità, credo che nessuno farà niente per molto tempo. A ogni modo, per chi verrà, amici o no, quando vorrà sarò disponibile per una lezione universitaria sull'incompiuta, con dati, progetti e finanziamenti necessari".

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium