/ Cronaca

Cronaca | 18 febbraio 2021, 18:34

Coronavirus, colloquio Toti-Di Maio: allo studio misure di controllo mirato alle frontiere con la Francia

Scambio di informazioni anche tra la task force regionale e il Ministero degli Esteri per arginare i contagi nel distretto di Ventimiglia. Si ipotizzano quindi scenari di contenimento nelle prossime due settimane. Informato anche il Ministro Gelmini

Coronavirus, colloquio Toti-Di Maio: allo studio misure di controllo mirato alle frontiere con la Francia

Colloquio tra il governatore ligure Giovanni Toti e il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, per arginare i contagi nel territorio di Ventimiglia e prevedere eventuali misure di contenimento con la Francia. Lo ha riferito lo stesso presidente della Giunta regionale durante il consueto punto stampa serale sull'emergenza coronavirus. 

"C'è stato anche uno scambio informale tra la nostra task force e il Gabinetto del Ministero degli Esteri, ha detto Toti, per comprendere se nella revisione legislativa delle prossime due settimane si pensi di inserire alcune tipologie di controllo mirato sulle frontiere più esposte. Si tratta di una prima interlocuzione dove abbiamo rappresentato la situazione al Governo". 

Toti ha inoltre, interloquito anche con il Ministro per gli Affari regionali Maria Stella Gelmini; "a lei ho ribadito anche l'opportunità di far entrare in vigore le disposizioni alla mezzanotte della domenica e non del sabato,  ha sottolineato il governatore, per permettere alle categorie una programmazione adeguata". 

Il distretto provinciale infatti, che preoccupa maggiormente è quello dell'Asl 1 imperiese dove "vi è una prevalenza importante della circolazione del virus. Siamo comunque ben lontani dalle incidenze registrate durante i picchi pandemici. 

Nel complesso i dati regionali sono stati definiti dal governatore "confortanti" soprattutto sul fronte dei ricoverati in ospedale e sui posti occupati in terapia intensiva. "In attesa dei dati della settimana che arriveranno domani - ha proseguito il governatore - ci auguriamo tutti di essere un quadrante di rischio non più medio ma basso, e questo comporterebbe la classificazione in zona gialla alla fine della prossima settimana. Domani sapremo con certezza, ma l'indice Rt sembra stabile, di poco sopra l'1. I ricoverati sono in calo generalizzato in tutta la regione e impegnano circa un terzo della nostra capacità ospedaliera di area medica generale: uno straordinario risultato, rispetto ai picchi di novembre e dicembre, della gestione dei pazienti nei nostri ospedali. Calano anche le terapie intensive. Oggi è stato registrato un solo decesso: la media di questo ultimo periodo è di 5-8 decessi al giorno, anche questa ben al di sotto rispetto ai picchi dei mesi scorsi".

Prosegue intanto senza sosta la prenotazione dei vaccini per gli over 80: alle 18.12 di oggi erano 64.920 in tutto il territorio regionale, così suddivise: Asl1 8.142, Asl 2 11.142, Asl 3 37.388, Asl 4 5.881, Asl 5 2.367.

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium