/ Cronaca

Cronaca | 19 febbraio 2021, 12:56

Qualche tentativo di passare il confine ma i francesi che ci 'provano' sono molti meno, forze dell'ordine schierate (Foto)

Alla barriera della A10, luogo dove fino a qualche giorno fa i francesi trovava un vero e proprio porto franco, senza nessun controllo, ora le forze dell’ordine si avvicendano per evitarlo e, anche questa mattina, alcuni cittadini transalpini sono stati fatti tornare indietro.

Qualche tentativo di passare il confine ma i francesi che ci 'provano' sono molti meno, forze dell'ordine schierate (Foto)

A due giorni dall’inizio dei controlli decisamente più serrati ai confini e ai caselli delle autostrade, sembra che la vasta eco degli stessi sia arrivata anche in Costa Azzurra e nel Principato di Monaco. Questa mattina, infatti, a 48 ore da quanto le forze dell’ordine hanno aumentato la presenza per evitare il massiccio passaggio di transalpini, sono davvero pochi quelli fatti tornare indietro.

Alla barriera della A10, luogo dove fino a qualche giorno fa i francesi trovava un vero e proprio porto franco, senza nessun controllo, ora le forze dell’ordine si avvicendano per evitarlo e, anche questa mattina, alcuni cittadini transalpini sono stati fatti tornare indietro. Decisamente più tranquilla la situazione a Ponte San Ludovico e San Luigi, dove i controlli non sono mai mancati e dove si presentano pochi francesi, consci del fatto che possano essere respinti.

Carabinieri, Polizia, Finanza e Polizie Locali sono impegnati anche ai caselli dell’autostrada, con posti di controllo a Ventimiglia, Bordighera e Sanremo. Anche in questi casi ci arriva la conferma che sono pochi i francesi a tentare di avventurarsi in Italia. Abbiamo fatto un ‘giro’, questa mattina, per capire la situazione e, comunque, qualche francese che è riuscito ad oltrepassare il confine e fare qualche compera in Italia lo abbiamo notato. Ma si tratta di numeri decisamente inferiori a quelli dello scorso weekend.

Purtroppo c’è anche il rovescio della medaglia perché, non dimentichiamolo, parte dell’economia dell’estremo ponente provinciale si basa proprio sui francesi, che fanno spese in Italia e popolano bar e ristoranti. Ora bisognerà capire cosa accadrà domani e domenica, visto che da oggi pomeriggio in Francia ci sono pure le scuole chiuse per due settimane per le vacanze invernali.

Domani c’è mercato a Sanremo e, anche in questo caso, si tratta di un appuntamento ‘fisso’ per i francesi che, nell’ultimo weekend avevano riempito (seppur in tono minore rispetto ai ‘bei tempi’) la città dei fiori, sia al sabato che la domenica per i saldi. In Costa Azzurra i ristoranti rimangono chiusi e non è da escludere che, la possibilità di trovarne qualcuno aperto, possa invogliare i transalpini a tentare di superare il confine. I controlli, come confermato dalle forze dell’ordine, proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium