/ Politica

Politica | 27 febbraio 2021, 14:35

Coronavirus, anche nel sanremese ristoranti e bar aperti a pranzo da lunedì. Assessore Berrino: “Una buona notizia per dare respiro alle attività durante il festival”

"La speranza di tutti è che i dati sanitari analizzati dal presidente Toti permettano un futuro diverso anche dalla scadenza dell'ordinanza”

Gianni Berrino

Gianni Berrino

A partire da lunedì mattina anche i bar e i ristoranti del distretto sanitario 2 di Sanremo (comuni di Badalucco, Baiardo, Castellaro, Ceriana, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Ospedaletti, Pompeiana, Riva Ligure, Sanremo, Santo Stefano al Mare, Taggia, Terzorio, Triora) potranno riaprire. Le uniche differenze dal resto della Liguria riguardano il mantenimento della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e il mantenimento del divieto di accesso ai minori - anche con i familiari o altre persone abitualmente conviventi o deputate alla loro cura - ad aree gioco attrezzate all’interno di parchi, ville e giardini pubblici. È quanto previsto dal combinato disposto tra il prossimo Dpcm e l'ordinanza regionale che riporta la Liguria in fascia gialla per due settimane.

“Una buona notizia per i ristoratori e i bar di Sanremo e dintorni – commenta l'assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – perché possono aprire durante la settimana del Festival. Si tratta, è vero, di un'edizione particolare della manifestazione ma sempre importante e che permetterà a queste attività di respirare un po'. La speranza di tutti è che i dati sanitari analizzati dal presidente Toti permettano un futuro diverso anche dalla scadenza dell'ordinanza”.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium