/ Cronaca

Cronaca | 02 marzo 2021, 07:11

Sanremo: stasera al via il Festival, ecco come si muoverà la 'macchina' delle forze dell'ordine. Intervista al Questore (Video)

L’articolato dispositivo di ordine e sicurezza pubblica pianificato dal Questore, vedrà l'impiego di personale della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e della Polizia Municipale.

Sanremo: stasera al via il Festival, ecco come si muoverà la 'macchina' delle forze dell'ordine. Intervista al Questore (Video)

Inizia questa sera il 71° Festival di Sanremo. Una kermesse canora che, come sottolineiamo da tempo sarà diversa da tutte le altre, visto il periodo in cui viviamo ma che, comunque, necessita d controlli importanti sul territorio, che saranno gestiti dalla Questura, in accordo con la Prefettura.

Nelle ultime settimane, infatti, sono stati numerosi i Comitati per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica a cura del Prefetto, Alberto Intini, e i successivi Tavoli Tecnici del Questore, Pietro Milone, che hanno allestito e predisposto una serie di servizi. L’articolato dispositivo di ordine e sicurezza pubblica pianificato dal Questore, vedrà l'impiego di personale della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e della Polizia Municipale.

I reparti specializzati contribuiranno a fare in modo che la sicurezza sia la parola chiave per la 71a edizione del Festival, prevedendo bonifiche quotidiane dei cinofili e degli artificieri, con il rafforzamento dei servizi di controllo del territorio ad ampio raggio messo in atto dai Reparti Prevenzione Crimine che supporteranno le Volanti cittadine. Ci sarà anche la Polizia Scientifica, che non farà mancare il suo apporto nel corso delle intere giornate, con accurate video riprese, per eventuali attività di indagine successive.

Il Questore, Pietro Milone, ha così aperto la settimana festivaliera, confermando la grande attenzione delle forze dell’ordine: “I controlli sono anche di più perché, quest’anno per la prima volta ci confrontiamo con le solite verifiche antiterrorismo, ma anche con quelle legate al Covid, gli eventuali assembramenti che si possono creare e un po’ di proteste che si potrebbero creare, proprio per i problemi legati alla pandemia. Per questo abbiamo moltiplicato i nostri sforzi e, sotto il coordinamento della Prefettura, abbiamo unito le risorse con tutte le forze dell’ordine, cercando di garantire la sicurezza a tutti coloro che vivono il Festival in questi giorni”.

Sono previste oltre 160 unità arrivate da fuori, che insieme a quelle località raggiungeranno quota 200: “A livello di numeri siamo rimasti sugli standard degli anni scorsi, forse qualcosa di più perché ci sono più cose da controllare quest’anno”.

Saranno rafforzati anche i controlli sulle arterie stradali e ferroviarie con le unità specializzate della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri per attacchi terroristici e interventi in scenari operativi ad alto rischio con il controllo del ‘Centro per la Gestione della Sicurezza dell'Evento’, ovvero la sala operativa interforze attivata all'interno del Commissariato di Sanremo. Tutte le telecamere del Comune trasmetteranno le immagini delle strade intorno al Teatro Ariston, ma anche quelle all'interno del teatro. I reparti  controlleranno tutte le vie di accesso al teatro, per evitare eventuali intromissioni. A Sanremo anche la Polizia Postale che, con gli esperti informatici controllerà la rete da una sala operativa appositamente allestita.

Uno degli obiettivi l’evitare gli assembramenti: “Si, ovviamente insieme a tutto il resto – ha detto il Questore - ma ci sembra che i sanremesi siano persone intelligenti e hanno capito da soli che si devono evitare i pericoli, ma è ovvio che le forze presenti controlleranno anche questo”. Hanno riaperto bar e ristoranti, almeno fino alle 18. Ci saranno controlli in merito? “Le verifiche nei bar e ristoranti sono sempre un corollario e dobbiamo dare la possibilità, alle categorie molto penalizzate in questi mesi, di poter lavorare serenamente. E’ chiaro che lo devono fare nel rispetto delle normative”.

Dentro l’Ariston i controlli saranno sempre serrati, nonostante l’assenza di pubblico? “Devono sempre essere garantiti per la massima sicurezza. Ogni mattina sono previste bonifiche e i controlli si svolgeranno 24 ore su 24”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium