/ Politica

Politica | 03 marzo 2021, 20:10

Restrizioni anti Covid nel distretto sanremese: Toti "Misure dolorose per i commercianti ma prese con coscienza" (Video)

Le decisioni di altre regioni, assai più drastiche delle nostre, fanno comprendere di non scherzare con il fuoco. E’ stata una decisione presa a malincuore ma con grande consapevolezza”.

Restrizioni anti Covid nel distretto sanremese: Toti "Misure dolorose per i commercianti ma prese con coscienza" (Video)

“Il piano regionale vaccinale, soprattutto per gli over 80 risente molto del grande numero dei pazienti da sottoporre alle dosi, così come per le Rsa. Rimane comunque superiore alla media nazionale che ora è del 5,26% contro il 5,63% in Liguria. Anche per i richiamo siamo avanti, 2,58% contro il 2,43% nazionale”.

Lo ha detto questa sera il Presidente della Regione, in relazione alla campagna vaccinale che viene volta in Liguria. “Non siamo comunque soddisfatti – prosegue - e, da oggi alla fine della prossima settimana quando il sistema andrà a regime, abbiamo chiesto un ulteriore sforzo alle Asl, che si tradurrà in 14mila vaccini aggiuntivi nei prossimi 7 giorni, oltre ai 19mila settimanali per gli over 80. Di questi 14mila, 5400 andranno alla Als 1 per vaccinare la maggior parte del personale della scuola e delle forze dell’ordine prima che scada l’ordinanza con le misure restrittive da poco adottata. 2.200 andranno alla Asl 2, 4.000 alla Asl 3, 750 in Asl 4, 1.450 alla Asl5, 400 al San Martino e 550 al Galliera di Genova. Sulle altre province questi vaccini in più riguarderanno l’Università di Genova, le forze dell’ordine e il personale indispensabile dello Stato. Quando il sistema andrà a regime con l’intervento dei medici di medicina generale, cioè dal 15 marzo, ai circa 20mila vaccini eseguiti a settimana se ne aggiungerà un numero lievemente superiore prodotto dai medici di famiglia, per un totale di 45mila vaccini a settimana, cioè un numero significativo e importante”. 

Il Presidente della Regione è tornato sulle misure prese per il distretto socio-sanitario sanremese: “Sappiamo che sono dolorose ma le abbiamo prese con coscienza, sulla necessità di interrompere una curva in ascesa. Abbiamo sperato che le misure su Ventimiglia e la chiusura delle scuole portasse ad una inversione di tendenza. Se abbiamo una colpa è stata quella di consentire a molti di proseguire il lavoro ma questo non può essere fatto a discapito della salute. Le decisioni di altre regioni, assai più drastiche delle nostre, fanno comprendere di non scherzare con il fuoco. E’ stata una decisione presa a malincuore ma con grande consapevolezza”.

E’ intervenuto sui dati anche il Prof. Filippo Ansaldi, responsabile prevenzione di Alisa. Secondo lui, nella Asl imperiese c’è un’incidenza più elevata nelle ultime due settimane, in crescita la scorsa settimana: Nella Asl 1 l’incidenza è più elevata in particolare nelle ultime settimane e in incremento la settimana scorsa. L’aumento dell’incidenza si riflette in un aumento della pressione sugli ospedali. Suddividendo per distretti, il numero 1 di Ventimiglia registra un aumento dell’incidenza da 6 settimane, mentre il numero 2 l’aumento è registrato negli ultimi 10 giorni. Il distretto Imperia ha una incidenza sovrapponibile a quello del resto della regione”.

Riprogrammazione vaccini over 80: al momento solo il 2.4% delle prenotazioni per gli over 80 è oltre la fine di maggio. Queste persone saranno contattate nelle prossime due settimane per riprogrammare gli appuntamenti in modo che tutti gli over 80 siano vaccinati nei tempi previsti.

Integrazione accordo con i medici: L'accordo del 19 febbraio tra Regione Liguria e medici di medicina generale sui vaccini è stato integrato con ulteriori specificazioni sulle attività dei medici nella campagna vaccinale.

Per quanto riguarda i pazienti che saranno vaccinati dalla Asl
· Il medico di medicina generale ha il compito inserire nella piattaforma informatica i propri pazienti non deambulanti e/o ultra vulnerabili che non risultino nel sistema, inserendo anche il numero di telefono del paziente.
· Il medico ha il compito di prenotare le vaccinazioni dei propri assistiti che saranno vaccinati dalla Asl. Quando la prenotazione è effettuata il paziente riceverà un messaggio di notifica.

Per quanto riguarda pazienti che saranno vaccinati dal MMG:
· Sarà il medico stesso a effettuare le prenotazioni e le vaccinazioni dei propri assistiti che rientrano in queste categorie:
- personale scolastico e universitario docente e non docente
- forze armate e forze di polizia (esclusi coloro che riceveranno il vaccino tramite il personale sanitario delle amministrazioni di riferimento)
- polizia municipale
- protezione civile
- pazienti vulnerabili

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium