/ Sanità

Sanità | 05 marzo 2021, 16:14

Covid in provincia di Imperia: entro il 14 marzo vaccinati insegnanti, forze dell'ordine e frontalieri

Ne ha dato notizia il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, parlando dell'andamento della campagna vaccinale nel ponente ligure.

Covid in provincia di Imperia: entro il 14 marzo vaccinati insegnanti, forze dell'ordine e frontalieri

Nei prossimi giorni, partirà la campagna vaccinale rivolta agli insegnanti della provincia di Imperia. 2.600 i vaccini da erogare per coprire il corpo docente. Si partirà a stretto giro con i primi 150 docenti nelle sedi di Camporosso, Taggia e Imperia con un obiettivo da traguardare entro metà mese.

Ne ha dato notizia il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, parlando dell'andamento della campagna vaccinale nel ponente ligure. “Stiamo mettendo in campo uno sforzo straordinario. Questa è la zona maggiormente colpita dal Covid con una curva epidemiologica ancora alta. - ha sottolineato il governatore - Per questo alle 2.100 vaccinazioni somministrate ogni settimana alle persone ultra 80enni (nelle tre sedi vaccinali della Asl, al domicilio e attraverso le giornate vaccinali nei piccoli comuni dell’entroterra) con un incremento a partire dalla prossima settimana per la somministrazione anche delle seconde dosi entro maggio".

In provincia di Imperia sono destinate in via straordinaria anche altre 5.400 dosi. Regione punta in appena dieci giorni, entro il 14 marzo, a concludere in tempo record tutte le vaccinazioni dei docenti delle scuole, delle forze dell’ordine e dei lavoratori frontalieri. "L’obiettivo è fare presto nel mettere in sicurezza il maggior numero di persone possibili. - sottolinea Toti -  In particolare, domenica prossima, 7 marzo, si concluderà la vaccinazione delle forze dell’ordine, partita ieri con i primi 60 addetti. Altrettante dosi vengono somministrate oggi e si proseguirà fino a domenica con 200 vaccinazioni al giorno divise nelle sedi vaccinali di Asl1, per un totale di oltre 1200 vigili del fuoco, agenti di polizia e militari. Per quanto riguarda i frontalieri, sono già oltre 2500 quelli già vaccinati a cui se ne aggiungeranno altri 1.200 entro il 14 marzo, completando la campagna rivolta a questa categoria". 

Intanto, domani, sabato 6 marzo, e domenica 7 sono previste due giornate vaccinali a Pieve di Teco per la vaccinazione di 240 persone ultra 80enni. 
“Quello che stiamo mettendo in campo in questo territorio – aggiunge Toti - è un impegno molto significativo. In questo modo, dal 15 marzo potremo partire subito a regime con la vaccinazione delle altre fasce di popolazione maggiormente esposte a rischi in caso di contagio, a partire dai cittadini ‘ultravulnerabili’. In campo entreranno anche i medici di medicina generale, che saranno operativi dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 22 nelle tre sedi vaccinali della Asl. Il mio ringraziamento – conclude Toti - è rivolto a tutto il personale della Asl1 e di tutta la sanità ligure”. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium