/ Politica

Politica | 02 aprile 2021, 12:59

Ordinanza regionale restrittiva sino all'11 aprile, Baggioli: "Condivido per la salute ma più ristori e meno chiacchiere!"

Il Commissario di Forza Italia della Provincia di Imperia comunque sottolinea il fatto che "sarebbe opportuno organizzare i periodi di chiusura delle attività produttive, evitando aperture a singhiozzo, dannose per la gestione acquisti delle materie prime e delle merci"

Simone Baggioli

Simone Baggioli

“Resto nuovamente colpito dall’ulteriore ordinanza restrittiva, emanata dalla Regione Liguria a firma del suo Governatore, che fa seguito a quella emessa durante la settimana del Festival di Sanremo a dimostrazione che sarebbe quantomeno necessario utilizzare tali provvedimenti condividendone e confrontandosi sui modi, utilizzando il buon senso e, soprattutto, organizzando i periodi di chiusura delle attività produttive, evitando aperture a singhiozzo, dannose per la gestione acquisti delle materie prime e delle merci”.

Ad affermarlo è Simone Baggioli, Commissario di Forza Italia in provincia di Imperia, che continua: “Nell’ultimo periodo abbiamo assistito ad un susseguirsi di miglioramenti nell’ambito della gestione sanitaria della pandemia sul nostro territorio per poi, con grande dispiacere e a distanza di un brevissimo periodo, precipitare nuovamente nella zona rossa, evidentemente imposta dai criteri previsti dalla legislazione nazionale, in conseguenza all’analisi dei dati riferiti alla provincia".

"Condivido con molti amministratori che questo ulteriore sacrificio sia assolutamente necessario per garantire la salute dei nostri concittadini e sono assolutamente concorde con le forti preoccupazioni da parte dei dirigenti sanitari, ma ritengo necessario che i ristori ed il sostegno alle attività produttive, per quanto di competenza regionale, siano non solo più chiacchiere al vento o promesse durante incontri in remoto, bensì azioni doverose e riscontrabili nel breve periodo”.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium