/ Al Direttore

Al Direttore | 06 aprile 2021, 09:04

Un'altra nostra lettrice contraria all'ospedale unico: "Basterebbe potenziare quelli già presenti!"

Un'altra nostra lettrice contraria all'ospedale unico: "Basterebbe potenziare quelli già presenti!"

Una nostra lettrice, Paola C., ci ha scritto dopo aver letto la mail di un lettore che non è favorevole alla costruzione dell'ospedale unico a Taggia nell'imperiese:

“Sono pienamente d'accordo: i due ospedali di Imperia e di Sanremo hanno sempre funzionato bene, sono situati in zone strategiche che possono soddisfare ampie zone di popolazione dislocate in tutta la provincia. A Sanremo sono stati fatti lavori importanti come il nuovo pronto soccorso, abbiamo il padiglione ‘Giannoni’ che è un modello di eccellenza per la Gastrenterologia e gli infettivi. Avevamo anche oculistica e ginecologia e non si capisce perchè pian piano venga tutto smantellato. Si parla tanto di medicina sul territorio dopo questo Covid e, invece di potenziare gli ospedali che ci sono, già si vuole eliminarli per farne uno solo con grande disagio per gli utenti, che dovrebbero spostarsi di parecchi chilometri per poterlo raggiungere. E come fanno le persone anziane che ora possono spostarsi anche con un taxi pagando 8 euro? Invece andando a Taggia si pagherebbe molto di più, senza contare il tempo e le difficoltà che ci saranno. Perchè non si ripristina l'ospedale Saint Charles di Bordighera, con i reparti di Ortopedia e Allergologia! Perchè è scomparso l'ospedale di Costarainera, ottimo per la Pneumologia, la  Neurologia e l'Allergologia! Vogliono sempre complicare la vita e creare disagi alla sanità pubblica. Abbiamo bisogno della medicina sul territorio, ma anche di ambulatori e medici di base! Ora tutto scarseggia perchè purtroppo sono fatti troppi tagli alla sanità”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium