/ Cronaca

Cronaca | 28 aprile 2021, 16:22

Processo bis sulla morte di Martina Rossi, condannati a tre anni Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi

La sentenza arriva a quasi a dieci anni dai fatti quando Martina Rossi era in vacanza nell'isola delle Baleari con delle amiche e all'alba del 3 agosto del 2011 di ritorno da una serata in discoteca la ragazza precipitò dal balcone della stanza 609

Processo bis sulla morte di Martina Rossi, condannati a tre anni Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi

Sono stati condannati a tre anni per violenza sessuale, Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, accusati della morte di Martina Rossi, la ventenne genovese, originaria di Imperia, morta il 3 agosto 2011 dopo essere precipitata dal balcone del suo hotel a Palma di Maiorca.

La sentenza è arriva in seguito all'impugnazione della procura di Firenze, a seguito della quale la Cassazione aveva disposto un nuovo appello, annullando le assoluzioni in secondo grado per i due imputati, già condannati in primo grado a sei anni.

La sentenza arriva a quasi a dieci anni dai fatti quando Martina Rossi era in vacanza nell'isola delle Baleari con delle amiche e all'alba del 3 agosto del 2011 di ritorno da una serata in discoteca la ragazza precipitò dal balcone della stanza 609, quella dei due giovani originari della provincia di Arezzo. In Spagna il caso venne  archiviato come suicidio, ma la magistratura italiana, accogliendo le istanze della famiglia, aprì un'inchiesta a Genova che però, passò per competenza territoriale ad Arezzo dove si è celebrato il primo grado di giudizio con la condanna dei due imputati. Sentenza poi ribaltata a Firenze dai giudici della Corte d'Appello. Oggi la nuova condanna a tre anni per Albertoni e Vanneschi.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium