/ Attualità

Attualità | 01 maggio 2021, 12:20

Santo Stefano al Mare, i giardini del belvedere intitolati alla memoria di suor Giacoma Coltrini: la sua vita rivolta ai bimbi e agli anziani (foto)

L'iniziativa è stata organizzata dal Comune in sinergia con la diocesi di Ventimiglia-Sanremo. Il sindaco Marcello Pallini: "era una sorella, un'amica e una madre per intere generazioni". Consegnate anche tre borse di studio ad alunni meritevoli

Santo Stefano al Mare, i giardini del belvedere intitolati alla memoria di suor Giacoma Coltrini: la sua vita rivolta ai bimbi e agli anziani (foto)

“Un giardino belvedere con vista sul mare: la ‘medicina’ che ha accompagnato Suor Giacoma per quasi tutta la sua vita, quando arrivò in Riviera per motivi di salute e che l'ha accolta fin dal suo primo giorno come suora Dorotea nella comunità del nostro borgo marinaro. Il suo cuore ha incontrato bambini e anziani offrendo loro un amore profondo ricambiato dalla popolazione ed ha fatto di lei una sorella, un'amica e una madre per intere generazioni. Bontà d’animo e dedizione hanno sempre contraddistinto il suo operato che si tramanda di famiglia in famiglia”. Lo ha dichiarato il sindaco di Santo Stefano al Mare,  Marcello Pallini, a margine della cerimonia svoltasi stamani.

Durante l'intitolazione dei giardini è stata anche inaugurata la panchina rossa, simbolo della lotta all'antiviolenza grazie a cui tante persone possono trovare finalmente la loro voce. L’amministrazione comunale ha ufficialmente ringraziato Cinzia Papetti, Presidente dello Zonta Club di Sanremo, Grazia Vivaldi per la cortese disponibilità e Lorena Grossi presente oggi alla cerimonia e tutte le socie della sezione matuziana. Presenti  alla cerimonia, come rappresentanza istituzionale, oltre all’amministrazione comunale di Santo Stefano al mare: l’Onorevole Flavio Di Muro, il vice presidente della Regione Liguria Alessandro Piana, l’assessore regionale Gianni Berrino, l’assessore regionale Marco Scajola, la consigliera regionale Chiara Cerri.

“Siamo qui a celebrare il ricordo di Suor Giacoma, esempio religioso, umano e punto di riferimento di Santo Stefano. Il suo spirito di accoglienza, la sua bontà e la sua gentilezza hanno caratterizzato non solo i 56 anni vissuti nel paese, ma rimangono come principi ispiratori di una intera comunità che oggi si stringe nel suo ricordo”,
ha commentato sua Eccellenza il Vescovo Antonio Suetta.

Durante la celebrazione sono state consegnate tre borse di studio da parte della fondazione Regina Margherita ad alunni meritevoli di Santo Stefano: Greta Ragusa, Marc Serban e Roberto Gotz. “Suor Giacoma rappresenta per tutti un esempio di ingegno femminile che ha ispirato un’intera comunità per generazioni e si è sempre prodigata per il prossimo, con dedizione e sincero affetto”, ha concluso il parroco Don Umberto Toffani.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium