/ Attualità

Attualità | 04 maggio 2021, 15:09

Imperia, sarà la 'Sicilville' di Catania l'azienda che curerà il verde pubblico per 5 anni: affidato l'appalto

Dopo la procedura di gara, la società ha presentato l'offerta migliore con un ribasso del 21,33%. Il totale dell’appalto è di 1 milione 886 mila e 378,64 euro e ha durata quinquennale: l'ente così "risparmia" 650 mila euro

Imperia, sarà la 'Sicilville' di Catania l'azienda che curerà il verde pubblico per 5 anni: affidato l'appalto

Dopo la procedura di gara, la commissione composta dagli agronomi Giovanna Mancini, Paolo Allegro (presidente) e l’architetto Bartolomeo Papone, hanno provveduto ad aggiudicare l’appalto per il servizio di manutenzione del verde pubblico  er il territorio comunale di Imperia, della durata di cinque anni, alla società 'Sicilville Srl', con sede a Catania.

L’amministrazione comunale aveva stanziato due milioni e mezzo di euro, per cinque anni, con base d'asta di circa 500 mila euro annuali. Una questa scelta dell'amministrazione dovuta anche al fatto che i quattro operai che si occupavano della manutenzione del verde a febbraio sono andati in pensione e quindi si è proceduto ad avviare la procedura di gara per avere un servizio stabile.

Alla gara d’appalto hanno partecipato cinque società. Oltre quella catanese anche una di Sanremo, una di Roma, una di Milano e una di Genova. In prima battuta la commissione durante la seduta pubblica del 25 febbraio scorso ha proposto la graduatoria al Responsabile unico del procedimento prendendo atto che “sono risultate anomale- riportato nella determina del settore Ambiente le offerte della Società “Sicilville Srl e della Società Isam Srl”, con sede a Roma, che avevano ottenuto i due punteggi più alti: rispettivamente 95,09 e 94,791.

Il Rup, tramite piattaforma informatica-appalti, ha inviato il 25 marzo scorso ai due operatori richiesta di fornire le giustificazioni entro il 9 aprile secondo quanto prevede la legge in materia. Nella successiva seduta pubblica la commissione e il Rup “ha ritenuto che le giustificazioni presentate dal concorrente fossero sufficientemente dettagliate, coerenti ed idonee a dimostrare la sostenibilità dell’offerta di ribasso del 21,33%, come da verbale conservato agli atti”.

Tra importo contrattuale quinquennale, pari a 1 milione e 510 mila e 464, oltre agli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso (11 mila e 336 euro) oltre agli oneri di sicurezza aggiuntivi per il solo periodo d’emergenza epidemiologica Covid 19, che non sono soggetti a ribasso, pari a 24 mila e 412 euro e pertanto per un importo complessivo di 1 milione e 546 mila e 212 euro, oltre l’Iva che ammonta a 340 mila euro e 166,64 euro. Il totale quindi dell’appalto è di 1 milione 886 mila e 378,64 euro per cinque anni.

Come si evince dal contenuto del bando di gara sul fronte del verde pubblico saranno migliorati alcuni servizi. Tra questi soprattutto la manutenzione del parco urbano, per cui prima bisognava predisporre una determina di affidamento a parte e nel contempo sono stati inseriti criteri migliorativi come il censimento, il controllo e la verifica della stabilità del verde verticale, ovvero le alberature. Inoltre, sono previsti nuovi criteri ambientali che premiano il ricorso a metodologie ecologiche e le proposte per il risparmio idrico.

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium