/ Attualità

Attualità | 14 maggio 2021, 12:43

A Santo Stefano al Mare pulizia spiagge green e social, al lavoro anche il famoso Tik Toker Pietro Morello

Santo Stefano al Mare è l'ultima tappa del progetto “Replay, dalla Mole al mare” un percorso organizzato da Utravel volto alla valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale del nostro Paese e alla salvaguardia e protezione degli ambienti naturali.

A Santo Stefano al Mare pulizia spiagge green e social, al lavoro anche il famoso Tik Toker Pietro Morello

C'era anche Pietro Morello, Tik Toker da più di 1 milione di follower a Santo Stefano al Mare per la pulizia spiagge organizzata da Utravel. Giovanissimo talento della musica Morello è anche ambassador per Utravel, Corporate startup del Gruppo Alpitour che propone viaggi unici e indimenticabili ai giovani under 30, oltre a farsi anche portavoce di un modo di vivere il viaggio che vada al di là della semplice vacanza, ma sia anche avventura, incontri, condivisione, dialogo e crescita.

Morello fa parte del team di 6 giovanissimi chiamati in questo viaggio a tappe per l’Italia dal sapore green. In mezzo a loro troviamo anche un Content Creator per documentare le varie attività e alcuni giovani viaggiatori selezionati nella community di Utravel. L’esperienza è stata arricchita anche dalla presenza della biologa marina Monica Previati, che è intervenuta con un momento di divulgazione scientifica per i ragazzi presenti, perché azione e consapevolezza viaggino di pari passo.

Questa iniziativa su Santo Stefano al Mare si inserisce in un quadro più ampio che ha per protagonista assoluta l’Italia. “Replay, dalla Mole al mare”, è un percorso organizzato da Utravel volto alla valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale del nostro Paese e alla salvaguardia e protezione degli ambienti naturali perché “per vedere posti incredibili dobbiamo far in modo che rimangano tali”.

“Quello verso la sostenibilità è uno dei viaggi che più in assoluto ci sta a cuore. – Racconta Lucrezia Lessio, Social Media e Community Specialist di Utravel – Un percorso fatto di passi quotidiani verso un modo di esplorare il mondo più responsabile e di cui vogliamo essere i primi ambasciatori. Un percorso che per noi significa consapevolezza, compensazione e azione”.

Proprio in quest’ottica, grazie al prezioso aiuto di Worldrise Onlus - www.worldrise.org, impegnata ogni giorno in progetti di conservazione e valorizzazione dell’ambiente marino, e al supporto dell’Amministrazione Comunale di Santo Stefano al Mare, è stata organizzata una “Giornata Ecologica”. Il gruppo di giovanissimi ha passato in rassegna la spiagge sanstevese ripulendola da quasi 30 kg di rifiuti, suddivisi tra: più di 150 oggetti di plastica tra buste, bottiglie, giocattoli, attrezzi per la pesca e sacchetti, oltre 100 frammenti di plastica, 40 mozziconi di sigaretta un centinaio di pezzi di polistirolo e più di 100 pezzi di rifiuti di carta, metallo e indifferenziata. 

La maggior parte dei rifiuti, infatti, è costituta da oggetti di uso quotidiano, di cui non abbiamo realmente bisogno o di cui esistono alternative sostenibili: cotton fioc, cannucce, stoviglie usa e getta. Farne a meno è semplice e ne vale la pena se a beneficiarne è il mare, da cui dipende indissolubilmente la nostra sopravvivenza. Santo Stefano al Mare è l’ultima tappa fondamentale per dare il via alla stagione estiva: "abbiamo deciso di farlo impegnandoci nella pulizia della spiaggia da plastica, mozziconi di sigaretta e spazzatura. Quale modo migliore di dare il La all’estate se non attivandoci perché tutti abbiano un mare pulito?" - raccontano i ragazzi a fine giornata. 

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium