/ Cronaca

Cronaca | 26 maggio 2021, 08:57

Caso del 23enne picchiato a Ventimiglia e poi suicida: duro intervento del vice Sindaco di Montalto Carpasio

Valerio Verda: "Sono queste le persone che andrebbero allontanate da questo territorio, hanno massacrato un ragazzo inerme e non sono degne di ritenersi né liguri né imperiesi”.

Caso del 23enne picchiato a Ventimiglia e poi suicida: duro intervento del vice Sindaco di Montalto Carpasio

Valerio Verda, vice Sindaco di Montalto Carpasio, ci ha scrittp per intervenire sul caso del 23enne migrante che, dopo essere stato picchiato a Ventimiglia, si è suicidato a Torino:

“Questo fatto mi ha toccato profondamente anche perchè questa nostra provincia, insignita di ‘Medaglia d'oro’, ha da sempre combattuto per la libertà e per far si che tutti potessero esprimersi liberamente. Noi liguri siamo gente schiva di poche parole, ma abbiamo un grande cuore non prendiamo a sprangate le persone che ti chiedono un tozzo di pane, non diamo calci alle persone riverse a terra che implorano pietà. Questa gente che ha commesso un gesto così vile non merita di stare in questa provincia. Sono queste le persone che andrebbero allontanate da questo territorio, hanno massacrato un ragazzo inerme e non sono degne di ritenersi né liguri né imperiesi”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium