/ Economia

Economia | 15 giugno 2021, 07:00

Il trading online: un fenomeno in evoluzione

Il caso Gamestop ha acceso una forte attenzione sul trading online,dimostrando come i piccoli investitori siano sempre più attivi in questo campo, per mezzo dei social e delle piattaforme dedicate.

Foto di Liza Summer da Pexels

Foto di Liza Summer da Pexels

La storia connessa al caso “Gamestop” ha rappresentato, nella sua forte risonanza mediatica, una nuova visione del trading, attività sempre più condivisa anche sul web, come confermato dai dati di settore e dalla vitalità degli operatori attivi in questo campo.

La vicenda ha riguardato, nei primi mesi del 2021, la risposta dei piccoli investitori sull’acquisto dei titoli legati alla nota azienda statunitense di videogiochi. Un’operazione di salvataggio, per una stimata società in difficoltà economiche,  che ha comunque messo in evidenza il ruolo del sito Internet di social news “Reddit” e della piattaforma di trading online “Robinhood”. 

Una tendenza, replicata, in Italia, dal similare “caso Tiscali”, attenzionato dalla Consob, come si evince dalle parole del segretario generale Maria Antonietta Scopelliti, la quale, di fronte all’apposita commissione parlamentare d’inchiesta, ha di recente esposto la propria opinione rispetto alle piattaforme innovative di trading. 

L’attenzione istituzionale trova forza nei dati di settore rispetto al trading online, visto che, secondo le stime ufficiali, la crescita dei broker autorizzati dalla stessa Consob è stata, in Italia, di oltre 83 punti percentuali soltanto tra il 2018 e il 2019.  

Un segno evidente, questo, dello slancio che già da qualche anno caratterizza i migliori broker online legali, i quali spaziano da una varietà di asset e strumenti che comprende il trading CFD su indici e azioni, ma anche su forex e metalli preziosi. 

A volte, poi, l’offerta degli operatori più innovativi del settore comprende anche delle app dedicate per mobile, a dimostrazione di come la tecnologia rivesta un ruolo determinante del comparto. 

L’impatto dei social media è la riprova ulteriore di questa tendenza, visto che anche il Ceo di Tesla Elon Musk, per mezzo dei propri noti tweet, ha da poco rilanciato la possibilità di fare trading sul Dogecoin: un’opzione che, tramite la piattaforma Coinbase Pro, mette in evidenza la vitalità del settore, dato l’evidente sorpasso di DOGE su Ethereum e Bitcoin. 


Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium