/ Politica

Politica | 24 giugno 2021, 13:57

I Giovani Democratici della provincia di Imperia scendono in piazza in supporto del ddl Zan

"Noi stiamo dalla parte dei diritti, dalla parte delle vittime di quelle violenze causate da odio omobitransfobico, dalla misoginia o dall’abilismo". L'appuntamento è per il 1 luglio, alle ore 18, in Largo Terrizzano

I Giovani Democratici della provincia di Imperia scendono in piazza in supporto del ddl Zan

“Come Giovani Democratici abbiamo deciso di scendere in piazza in supporto del ddl Zan. Crediamo sia arrivato il momento di farci sentire, di dimostrare che la nostra provincia non è un luogo tetro, retrogrado e conservatore nell’animo, dove i diritti, il rispetto e la solidarietà non trovano spazio, bensì dobbiamo fare in modo che la bandiera dell’inclusività possa nuovamente sventolare libera”. Ad informarne è Joele Corigliano, Segretario dei Giovani Democratici della provincia di Imperia, che spiega: “Dopo che le Sentinelle in Piedi, circa un mese fa, hanno fatto di Imperia il loro teatro dell’orrido, tutte e tutti insieme dobbiamo ribadire da che parte stiamo. Noi stiamo dalla parte dei diritti, dalla parte delle vittime di quelle violenze causate da odio omobitransfobico, dalla misoginia o dall’abilismo. Stiamo dalla parte di chi vuole semplicemente essere se stesso e non vuole più nascondersi, stiamo dalla parte di chi crede che un mondo in cui due donne o due uomini dello stesso sesso che si tengono per mano non debbano costantemente sentirsi osservati o subire commenti irrispettosi. Stiamo dalla parte di coloro che vogliono un Paese in cui essere se stessi possa essere tutelato dalla legge".

"Per queste ragioni scenderemo in piazza distanziati e indossando i dispositivi di protezione individuale, in sostegno del ddl Zan. Invitiamo per tanto tutta la cittadinanza e tutta la rete associativa del territorio a unirsi a Noi in quella che riteniamo essere una battaglia di civiltà. Diciamo sì al ddl Zan, facciamolo insieme il 1 luglio, alle ore 18 in Largo Terrizzano a Imperia (adiacente alla capitaneria di porto di Oneglia). Dobbiamo essere in tante e tanti affinché la nostra voce sia più forte della loro opposizione”.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium