Elezioni comune di Diano Marina

 / Attualità

Attualità | 19 luglio 2021, 15:11

Imperia: altalena al parco urbano, la 'Giraffa a Rotelle risponde all'Assessore Gandolfo

"In una città attenta ai bisogni di tutti i cittadini non dovrebbero esserci associazioni che ‘elemosinano’ diritti”.

Imperia: altalena al parco urbano, la 'Giraffa a Rotelle risponde all'Assessore Gandolfo

“Per quanto riguarda l'altalena, il post da noi messo era solo un post di addio, sofferto ma un addio. La scelta è stata fatta mesi fa quando è stata tolta dal suo posto per non esserci mai più rimessa. Mettere l'Altalena in un altro luogo specialmente se privato avrebbe tolto tutto il significato che non era " il semplice dondolare’ ma ‘la collettività unita per l'inclusione’".

Risponde in questo modo la 'Giraffa a Rotelle' all'assessore Gandolfo sull’altalena al parco urbano (QUI). “Non è assolutamente vero – prosegue Michela Aloigi - che non è stata apprezzata la collaborazione con il Comune, almeno da noi, anche se è bene chiarire che tutte le responsabilità e tutte le spese per allestire il pezzetto di Parco Urbano datoci in comodato d'uso gratuito ricadono sulla Giraffa a Rotelle. Il giorno della firma  dell'accordo, felici di condividere questo momento con l'amministrazione, il Direttivo dell'Associazione ha portato un mazzo di fiori con allegato un biglietto di ringraziamenti, un modo per essere vicini in un momento di felicità, non abbiamo mai ricevuto una parola per quel gesto, tanto da non sapere se fosse arrivano o meno nelle mani del Sindaco. Non è giusto far passare il messaggio che questa Amministrazione ha dimostrato attenzione per la disabilità,  ad oggi, ancora dopo solleciti, incontri con il geometra e la ditta addetta alla manutenzione , la porzione di spiaggia del Prino che dovrebbe essere accessibile è ‘un’offesa’ alle persone con disabilità!”

“Per quanto riguarda i marciapiedi – termina la ‘Giraffa a rotelle’ - i ‘loges’ ( percorsi per non vedenti) messi poco tempo fa sono tutti rovinati, provate ad attraversare le strisce pedonali e salire su i marciapiedi di Piazza Roma con una sedia a rotelle o un passeggino. In una città attenta ai bisogni di tutti i cittadini non dovrebbero esserci associazioni che ‘elemosinano’ diritti”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium