/ Cronaca

Cronaca | 22 luglio 2021, 14:48

Imperia, rivoluzione per la raccolta dei rifiuti: nel centro di Porto Maurizio e di Oneglia via i mastelli e arrivano i nuovi contenitori elettronici (video e foto)

Per frazioni e aree periferiche invece saranno installate strutture che hanno il compito di rinnovare estetica e decoro urbano

Imperia, rivoluzione per la raccolta dei rifiuti: nel centro di Porto Maurizio e di Oneglia via i mastelli e arrivano i nuovi contenitori elettronici (video e foto)

Con una delibera di giunta approvata oggi, che passerà in Consiglio il prossimo 29 luglio, parte una nuova rivoluzione nella raccolta dei rifiuti della città di Imperia, che dovrebbe arrivare a compimento definitivo entro fine anno: l'ambizione è portare avanti il percorso intrapreso con l'avvio della raccolta differenziata porta a porta.

L'obbiettivo specifico è soprattutto quello di curare il decoro urbano facendo sparire dal centro di Oneglia e Porto Maurizio i mastelli dalle strade, che spesso si accumulavano lungo le vie con un effetto decisamente anti-estetico: in tutto circa 4200 le utenze interessate da questo cambio di modalità.

Saranno installate delle 'batterie' di contenitori elettronici e automatizzati per le varie frazione della differenziata, che si apriranno con tessera magnetica solo nei giorni e negli orari esplicitamente previsti per il conferimento. Il posizionamento dei nuovi punti di raccolta della spazzatura è stato studiato affinché nessuna utenza sia più distante di 200 metri, così da agevolare le persone più anziane e quelle con limitata mobilità. 

Novità in arrivo anche per frazioni e zone periferiche di Imperia, dove verranno installate degli arredi che hanno il compito di mimetizzare le isole ecologiche, sempre per tutela del decoro urbano. Le case isolate in zona collinare saranno infine dotate di ganci atti a mantenere i mastelli sollevati da terra, e a impedirne il rovesciamento a causa del vento o dell'azione di animali.

L'operazione comporterà un aggravio di spesa per le casse comunali ancora da quantificare con precisione, ma che non supererà l'8% del costo del servizio. Il contratto con l'azienda De Vizia è stato prolungato di altri 5 anni, e la riorganizzazione del sistema avverrà a saldi invariati in tema di livelli occupazionali. Fino alla fine del 2023 poi non ci sarà alcun aggravio della tariffa Tari, e gli extracosti saranno coperti dal Comune. Nel nuovo contratto è stato anche inserito il piano di pulizia e spazzamento della ciclabile.

I nuovi contenitori automatici sono controllabili da remoto, così come sono riprogrammabili le schede per l'accesso, in maniera tale che orari e tempistiche per il conferimento potranno essere modificati in corso d'opera, a seconda delle esigenze o delle criticità che potranno emergere: i dispositivi funzionano grazie a delle batterie e a dei pannelli solari appositamente installati.

I giorni di conferimento delle varie tipologie di rifiuto per le utenze domestiche non cambiano salvo che per la plastica, alla quale sarà riservato un giorno aggiuntivo nel quale sarà possibile buttarla; gli esercizi commerciali invece potranno accedere alle isole ecologiche tutti i giorni della settimana, 24 ore su 24, per evitare l'accumulo specialmente di rifiuto organico all'esterno dei locali.

"Questa è la seconda tappa di un percorso già intrapreso un paio di anni fa - dichiara il sindaco Claudio Scajola -. Abbiamo iniziato con una raccolta differenziata al 36% che ci costava un milioni di euro di sanzione all'anno, e siamo arrivati al 68%: un risultato importante. Abbiamo in questo periodo migliorato la pulizia della città, sturato i tombini, e iniziato gli sfalci. Ora vogliamo curare l'estetica della città, visto che in larga parte i cittadini sono abituati alla differenziata. Per questo creeremo delle isole ecologiche moderne, tecnologiche, alimentate a energia solare, che apriranno la loro bocca solo con apposita tessera, in cui i cittadini potranno depositare il loro sacchetto, eliminando la necessità di portare avanti e indietro i mastelli. Un progresso ulteriore che contribuirà a far diventare Imperia sempre più pulita". 

"Il percorso per una corretta differenziata lo abbiamo studiato guardando anche a quanto hanno fatto altri Comuni - aggiunge l'assessore Laura Gandolfo -. Abbiamo iniziato con il primo passo che era rappresentato dai mastelli, con una operazione di sensibilizzazione ed educazione sulla corretta raccolta dei rifiuti; una volta che i cittadini si sono abituati, per sensibilità ambientale o paura delle sanzioni, è il momento di curare quello su cui siamo stati carenti in questi anni, ovvero il decoro, perché per quanto riguarda i numeri della differenziata in sé nel corso di questi anni i cittadini si sono comportanti bene, garantendo risultati eccezionali. A questo punto in centro, dove ci sono più problemi relativamente alla presenza dei mastelli per le strade abbiamo deciso di introdurre dei raccoglitori automatizzati. Tutti i punti di conferimento sono dotati di telecamere che impediranno ai maleducati di abbandonare rifiuti all'esterno dei cassoni, se magari si presentano per portare dei rifiuti fuori dagli orari consentiti. Gli orari per il conferimenti saranno più elastici di prima: se precedentemente il mastello poteva essere messo per strada intorno alle 20 ora le isole ecologiche potrebbero ipoteticamente essere aperte a partire dalle 17 per concedere maggiore agio ai cittadini. I giorni di conferimento rimarranno uguali con l'unica eccezione della aplastica, per la quale abbiamo previsto un giorno in più di consegna. Per le utenze non domestiche invece sarà garantito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, l'accesso alle isole ecologiche per evitare accumuli di materiali al fuori degli esercizi. Per le frazioni poi abbiamo verificato caso per caso le problematiche, e scelto due tipi di mimetizzazione per tutelare il decoro. Ci saranno in parte isole più grandi con paratie traforate, e in parte dei mobili di simil-legno che conterranno tutti i carrellati tipici delle isole di prossimità".

Carlo Ramoino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium