Elezioni comune di Diano Marina

 / Cronaca

Cronaca | 23 luglio 2021, 09:38

Triora piange la scomparsa di Lal Kossinnage: attivata raccolta fondi "È stato esempio di integrazione"

Conosciuto in tutta la valle Argentina, il 56enne aveva contratto il Covid e per Triora è il primo morto da inizio pandemia. Lal Kossinnage sarà sepolto nel paese delle streghe.

Lal Kossinnage

Lal Kossinnage

La morte di Lal Kossinnage lascia un profondo vuoto su Triora e la valle Argentina. Il 56enne, originario dello Sri Lanka, ha passato ben 18 anni della sua vita nel paese delle streghe dove nel frattempo era diventato anche residente. Per metà di questo tempo ha lavorato all'Hotel Ristorante Colomba d'Oro e poi al Ristorante Erba Gatta. Gli ultimi anni li ha passati vicino alla famiglia Pastor a Sanremo che in questi mesi si è presa cura di lui dimostrando grande vicinanza. 

Nei mesi scorsi il 56enne era andato a trovare la famiglia in Sri Lanka e al suo ritorno si era ammalato di Covid. Il decesso è avvenuto pochi giorni fa. Per Triora è il primo morto per Covid dall'inizio della pandemia. 

In queste ore, Giovanni Nicosia vicesindaco di Triora ma in questo caso titolare de L'Erba Gatta, ha attivato, insieme a Simona Pastor una raccolta fondi per la famiglia di Lal che lascia moglie e figli. 

"Nonostante fosse una persona di poche parole era entrato nel cuore di tutti con un semplice buongiorno e quel sorriso che lo accompagnava sempre. Tutti in valle lo conoscevano per la gentilezza e l'educazione. - ricorda Nicosia - La sua scomparsa lascia un vuoto enorme in tutti quelli che ne hanno conosciuto le qualità. Lal era residente a Triora e rappresenta un esempio di integrazione reale per una comunità che accoglie e si sa comportare da comunità. In queste occasioni dimostriamo di essere meglio di quello che sembriamo, tutti". 

Lal Kossinnage sarà sepolto a Triora. Lunedì, alle 15, si terrà la cerimonia, con rito buddista. Nelle prossime ore, la raccolta fondi potrebbe estendersi anche fisicamente sul paese delle streghe, in modo che chiunque voglia possa contribuire con un piccolo gesto ad aiutare la famiglia.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium