/ Politica

Politica | 11 agosto 2021, 16:05

Imperia: Aurelia Bis, il PD alla maggioranza "Il consenso fa parte del contratto"

"perché l'Aurelia bis, nei tempi in cui il nostro sindaco volava ben più alto del palazzo civico locale, non è mai stata inserita nelle opere da finanziare pur essendo al centro degli interessi di tutti, nessun' area politica esclusa?"

Imperia: Aurelia Bis, il PD alla maggioranza "Il consenso fa parte del contratto"

"Il consenso fa parte del contratto" - ironizzano dalla segreteria PD di Imperia in merito ai numerosi interventi arrivata dalla maggioranza sulla questione 'Aurelia Bis'. Chi si lega ad un candidato sindaco sa, dal primo giorno della sua candidatura, che dovrà sostenerne l'operato e quando il " peso" del sindaco è  importante il consenso non potrà  che essere urlato, lasciando da parte ogni residuo di sobrietà. - aggiungono i democratici - Ma quando il consenso assume i connotati del tifo calcistico,  allora corre l'obbligo di sottolineare alcuni particolari tutt'altro  che marginali". 

"Una sirena infilzata accoglie chi arriva dal mare, scritte cubitali (poco leggibili) ed erba sintetica accolgono chi arriva dai monti e palmeti che (in)sorgono dall'asfalto accolgono chi arriva da levante,  ma chi è  stanziale,  e non arriva se non da casa sua, ha forse un'accoglienza peggiore...bollette reiterate, (poi ritirate, pure con scuse,  ma l'impressione che la "macchina comunale" non sia ben oliata è  evidente), rincaro della TARI a fronte di un servizio non così efficiente e brillante come il consenso di cui sopra vorrebbe far pensare. - denunciano - Asfalti? Sì, ma con riserva: le zone meno in vista e meno "turistiche" sono riserve per i residenti (vedi località Massabovi e non solo) e qualche rattoppo basta e avanza (via Trento docet), e da lì  a scendere, nel senso reale del termine perché un depuratore che non fa il suo lavoro e spande olezzi è  forse il punto più  basso che una città turistica possa raggiungere, anche più basso degli ascensori che funzionano secondo gli umori del momento".

"Non vogliamo infierire, noi, toccando il tasto della ciclabile perché  già  toccato da fuoco "amico" o presunto tale. Una sola cosa vorremmo invece chiedere: perché l'Aurelia bis, nei tempi in cui il nostro sindaco volava ben più  alto del palazzo civico locale, non è mai stata inserita nelle opere da finanziare pur essendo al centro degli interessi di tutti, nessun' area politica esclusa? Forse in tempi in cui si procedeva a chilometri più che a centimetri è  sfuggito che per la nostra viabilità,  da sempre fragile, l'Aurelia bis è opera fondamentale? Forse è sfuggito che si tratta di un’infrastruttura essenziale per la realizzazione dell' ospedale unico? Se fosse sfuggito lo ricordiamo noi, e lo ricordiamo soprattutto alla maggioranza, segnatamente ai capogruppo, ai quali consigliamo vivamente di cercare prima, sui vari dizionari, anche online,  e comprendere poi la distinzione tra consenso,  tifo, ubbidienza e sudditanza".

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium