/ Politica

Politica | 15 agosto 2021, 15:11

Toti paragona i ‘no vax’ ai talebani: “Non sono perseguitati, sono i persecutori che vogliono negare il diritto di tutti a una vita normale”

Il presidente di Regione Liguria è intervenuto commentando il suo post sulla delicata situazione in Afghanistan

Toti paragona i ‘no vax’ ai talebani: “Non sono perseguitati, sono i persecutori che vogliono negare il diritto di tutti a una vita normale”

Giovanni Toti si scaglia contro i ‘no vax’ e li paragona ai talebani.

Leggo molti commenti assurdi di “no vax” che paragonano i diritti negati in Afghanistan dai talebani al diritto di non vaccinarsi in Italia. Basta dire idiozie! Vi spiego esattamente come la penso: i no vax italiani non sono i perseguitati, sono i persecutori. Sono i nostri talebani, che vogliono negare il diritto di tutti a una vita normale. La libertà è quella di vaccinarsi e tornare a vivere. Per fortuna viviamo in un Paese dove le cazzate non sono reati. Buon Ferragosto” ha scritto questa mattina il presidente di Regione Liguria rispondendo ai molti commenti sotto al suo post sulla delicata situazione in Afghanistan.

Dalla politica internazionale al vaccino, la discussione si è subito spostata sul tema vaccinale e il presidente non ha usato mezzi termini.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium